Tessuto made in Varese per tenere lontano i virus

La Prealpina - 24/06/2020

Un tessuto in grado di tenere lontani non solo i batteri ma anche i virus e dunque Covid compreso. Sulla carta è quella che potrebbe diventare la rivoluzione della moda, in concreto il tessuto c’è ed è stato realizzato nel cuore del Varesotto alla Tmr Cederna Fodere di Verghera di Samarate, azienda storica che ha le sue radici addirittura a fine ‘800 ed oggi è diventata fornitore di marchi molto noti dal pret -a-porter all’alta moda. L’ultima rivoluzione aziendale si chiama ViroProtect +, una formula che coniuga insieme un trattamento antivirale certificato Iso e una finitura antibatterica testata in laboratorio per disarmare eventuali virus e batteri, tra cui il Coronavirus, dopo il contatto con il tessuto. le applicazioni possono essere infinite e il trattamento ha persistenza sia ai cicli di lavaggio in acqua che a secco.

«Nel momento del lockdown – spiega Edorardo Giardini – abbiamo riflettuto: avevamo la classica possibilità di far diventare la crisi una opportunità, ripensando alla funzione del nostro settore Ricerca e Sviluppo e ragionando su quanto la filiera del tessile sarà tenuta a cambiare. In questo percorso, è arrivato l’input di un cliente tedesco con una richiesta specifica: un tessuto che fosse insieme antivirale e antibatterico. Abbiamo quindi avviato una ricerca e scoperto che tre aziende del biomedicale producevano ausiliari tessili specifici con questa tecnologia. E l’abbiamo immaginato ad ampio spettro progettando un finissaggio certificato a tutti gli effetti, riscontrando subito l’interesse dei grandi gruppi di moda. Immaginate in questo momento quale grande sfida possa essere produrre capi che isolano efficacemente chi li indossa dai contatti con l’ambiente esterno, tenendo lontano il virus».