Terzo settore varesino agli Stati Generali Luce sulla rendicontazione economica

La Provincia Varese - 05/12/2016

Il terzo settore rappresenta un comparto significativo e importante nella nostra provincia: per l’economia del territorio come per la sua società. Un settore in continua evoluzione che rappresenta una realtà sociale fondamentale in molti campi, dalla formazione all’assistenza, dalla sanità al volontariato alla tutela dell’ambiente, il tutto con una forte partecipazione sociale di un numero crescente di soggetti. Lunedì 5 dicembre, alle ore 14.00 in Camera di Commercio a Varese si apriranno allora gli Stati Generali della Cooperazione e dell’Imprenditorialità Sociale a Varese. Un evento promosso nell’ambito delle attività dell’Osservatorio su questi temi costituito dallo stesso ente camerale e composto dai rappresentanti locali del mondo della cooperazione e dell’imprenditorialità sociale, ma anche delle Università del nostro territorio, dell’ente Provincia, dell’artigianato, del volontariato, dei consumatori e dei lavoratori. Al centro del confronto, oltre alle tematiche generali della cooperazione varesina, ci sarà un argomento di rilievo per il terzo settore: la rendicontazione economica e i bilanci sociali quali strumenti per la crescita e lo sviluppo delle imprese di questo settore. L’incontro prenderà il via con le introduzioni affidate al presidente della Camera di Commercio Giuseppe Albertini e a Massimo Galli, consigliere dello stesso ente proprio per il settore della Cooperazione. Seguirà uno sguardo su numeri e caratteristiche attuali di questo tipo di attività sul nostro territorio a cura di Giacomo Mazzarino, dirigente della Camera di Commercio varesina. Si entrerà poi nel merito della rendicontazione economica e le dinamiche di bilancio delle cooperative sociali a livello provinciale con la relazione di Antonio Sebastiano dell’Università Carlo Cattaneo Liuc. Toccherà poi a Cristiana Schena, docente all’Università dell’Insubria, affrontare il tema della rendicontazione sociale come strumento per lo sviluppo strategico e manageriale. Si passerà quindi dalla teoria alla pratica con le testimonianze di due cooperative sociali: Il Granello di Cislago e il Melo di Gallarate. A chiudere, una tavola rotonda con il presidente di Federsolidarietà Confcooperative Giuseppe Guerini, il presidente del Consiglio di Gestione della Solidarietà e Servizi Cooperativa Sociale Domenico Pietrantonio e i due professori universitari già protagonisti delle precedenti relazioni, Antonio Sebastiano e Cristiana Schena.