Terminal 1: in 10 mesi staccate 56.546 multe

Sono 56.546 le sanzioni comminate dalla polizia locale dell’Unione dei Comuni di Lonate Pozzolo e Ferno nei primi 10 mesi del 2017 per sforamento orario l’Area Dieci Minuti. Quella istituita nel 2014 al viadotto degli Arrivi del Terminal 1 di Malpensa. I dati sono resi noti dal Comando guidato dal reggente Roberto Filadoro che proprio oggi (alle 12 al Monastero San Michele di Lonate) celebra la festa di San Sebastiano. All’interno di un anno di lavoro intenso per gli agenti anche sotto il profilo del controllo del territorio.

Zona a traffico controllato

Delle 56.546 multe ne sono state a oggi pagate meno della metà. Soltanto 26.688. Delle quali 25.741 con il conto corrente, 67 in cassa e 880 on line. Spiccano 6.605 sanzioni non pagate e 1.303 per le quali è in atto un ricorso. Dunque i numeri del 2017 della disciplina della circolazione specifica al T1 sono simili a quelli del 2016. Quando le sanzioni emesse per la Zona a traffico controllato (Ztc) furono pari, in un complesso però di 12 mesi, a 56.663. Dal Comando si fa sapere che l’incasso nel 2017 è stato di poco superiore ai 2 milioni 800mila euro e che è dovuto in gran parte proprio all’Area 10 Minuti. C’è poi una curiosità: sono stati poco più di 5 milioni i veicoli transitati e rilevati.

Report velocità e violazioni

Sono state 40 le violazioni accertate per quanto concerne la velocità: 33 a Lonate, in primis nelle vie Ticino e Vittorio Veneto; 6 a Ferno in via Trieste; una a Vizzola Ticino in via Mazzini. Mentre nell’ambito più ampio delle violazioni del Codice della strada – dati definitivi al 20 ottobre – spiccano 57.900 accertamenti al T1 e alla Cargo City di Malpensa, 247 a Lonate, 127 a Ferno e 49 a Vizzola, per un totale di 58.322. Inoltre, sono state sospese 5 patenti e 8 carte di circolazione e sono state ritirate 10 patenti e 2 carte di circolazione. In più, 139 violazioni hanno comportato la decurtazione di 446 punti: 30 ai neopatentati e 397 a patentati da più di tre anni. Infine, sanzioni per 16 ordini di rimozione di opere abusive.

Controlli e incidenti stradali

La vigilanza ha effettuato una serie di controlli in merito all’applicazione delle ordinanze dei sindaci, del commissario prefettizio e dei vari funzionari. In questo caso si sono riscontrate ben 89 violazioni. La maggior parte per l’affissione abusiva di cartelloni pubblicitari, l’abbandono e l’errato smaltimento dei rifiuti, il malgoverno degli animali e il mancato rispetto delle prescrizioni che regolano il commercio e gli esercizi pubblici. Continuità e implementazione anche del controllo dei veicoli adibiti al trasporto di cose. Con 37 sessioni ad hoc e l’accertamento di 5 violazioni. Costanti i controlli di tutti gli autobus, prima della partenza dai plessi scolastici, dedicati al trasporto dei ragazzi delle scuole e anche per l’organizzazione delle gite scolastiche. Sono stati 53 gli incidenti stradali riscontrati sul territorio lo scorso anno: 38 a Lonate, 14 a Ferno e uno a Vizzola. Di questi 27 hanno avuto feriti (uno con prognosi riservata) e 25 hanno registrato danni materiali.

Impianti di videosorveglianza

L’anno appena trascorso è servito anche a migliorare la rete delle telecamere dedicate alla videosorveglianza sul territorio dei tre Comuni di riferimento. Con la sostituzione di tre impianti nella frazione lonatese Sant’Antonino e la posa ex novo di nove telecamere a Ferno.

Una dozzina di vigili su tre Comuni

 

Sono soltanto 15 gli agenti del Comando di polizia locale dell’Unione dei Comuni di Lonate Pozzolo e di Ferno. Di questi 3 sono amministrativi. E lo stesso Comando è in fase di riorganizzazione in seguito all’addio misterioso, poco dopo la metà di agosto, dell’ex comandante Costantino Gemelli.

Molto il lavoro per i vigili, da qualche mese guidati del reggente Roberto Filadoro, anche sotto il profilo della polizia giudiziaria con 11 comunicazioni di reato alla Procura della Repubblica, 2 notizie di reato per guida in stato di ebbrezza e 6 veicoli rubati e restituiti ai legittimi proprietari. Sono continuate anche nel 2017 le iniziative di educazione stradale al fine di sensibilizzare i giovani a un utilizzo responsabile della strada con 64 ore di lezione per 24 classi e tre scuole.

Sempre in tema di continuità, è proseguito il progetto “Security Point” messo a punto qualche anno fa dall’ex comandante Maria Cristina Fossati all’insegna di un collegamento costante e immediato con i cittadini. Sono stati eseguiti anche 636 accertamenti da parte degli agenti che hanno operato con l’obiettivo di un maggiore controllo dei quartieri. Così come è stata forte la collaborazione tra il Comando e la Servizi acqua potabile (Sap) attraverso una serie di monitoraggi in orario ordinario dello smaltimento porta a porta dei rifiuti solidi urbani, soprattutto a Lonate, che ha comportato l’accertamento di 65 violazioni.

Oggi alle 12 in sala civica a Lonate c’è una breve cerimonia con il commissario prefettizio Gaetano Losa, i sindaci Filippo Gesualdi (Ferno) e Romano Miotti (Vizzola). Prevista la benedizione del parroco don Gianbattista Inzoli e la consegna di riconoscimenti e benemerenze.