Tele di Guttuso: sipario con record

La Prealpina - 13/01/2020

Ha chiuso i battenti ieri sera, a Villa Mirabello, la mostra che la città di Varese ha dedicato alle opere di Renato Guttuso e che, sulla base degli archivi di Palazzo Estense, è stata “l’esposizione più visitata di sempre ai Musei civici della città”. Ieri, l’ultima giornata di apertura ha fatto registrare un flusso continuo di varesini e turisti, che avrebbero portato il numero complessivo dei visitatori a quota ventimila in otto mesi di esposizione delle grandi tele, concesse dalla Fondazione Pellin e che in molti casi il maestro di Bagheria dipinse durante i suoi soggiorni a Velate. L’ultimo atto della mostra è stato una conferenza con accompagnamento musicale e successiva visita guidata alle opere. Un evento che ha riacceso i riflettori sulla curatrice Serena Contini, a cui il sindaco Davide Galimberti ha rivolto un ringraziamento esteso a tutto lo staff che da maggio ha assicurato l’apertura delle sale. Ora le opere torneranno nel caveau della collezione Pellin, mentre a Villa Recalcati sarà aperto un cantiere che prevede la ristrutturazione di alcuni spazi e l’i n s t a l l azione di nuovi impianti per la climatizzazione degli ambienti. I lavori si protrarranno per buona parte dell’anno. Al termine alcune tele di Guttuso torneranno ad arricchire il patrimonio dei Musei civici, questa volta con la formula della concessione in comodato permanente. ©