Studenteschi alle Bettole nel nome di Enrico Arcelli

La Prealpina - 19/12/2016

Cross. La Camera di Commercio chiede la finale nazionale

VARESE – Camera di Commercio e Varese Sport Commission presentano alla Federazione italiana di atletica leggera la candidatura per ospitare i campionati nazionali studenteschi a Varese. La lettera, firmata dal segretario Mauro Temperelli, è stata presentata per tempo. Ora la parola passa alla Fidal che dovrebbe esprimersi a giorni. Per Varese si tratta dell’ennesima dimostrazione d’affetto verso una specialità come la corsa campestre che sta regalando soddisfazioni (soprattutto grazie alle ragazze del college dell’Insubria del mezzofondo) e che gode di una lunga tradizione da queste parti. Dal punto di vista organizzativo non si possono infatti dimenticare i campionati italiani assoluti andati in scena alle Bettole di Varese, l’ultima edizione nel 2011.

Ma c’è un ulteriore aspetto che va tenuto in considerazione sulla candidatura di Varese. Un anno e mezzo fa moriva Enrico Arcelli, medico, esperto di maratona, punto di riferimento umile e competente per tutti gli appassionati di atletica della provincia, e non solo per loro. Gli studenteschi sarebbero l’occasione giusta per essere dedicati a lui, alla sua dedizione verso la specialità del cross, troppo spesso bistrattata nei nuovi canoni di allenamento. C’è invece una riscoperta di questa disciplina, come unico trampolino di lancio per riuscire a competere con gli atleti africani. Il messaggio sarebbe, quindi, tanto più efficace partendo dai giovani delle scuole. Il patrocinio della Camera di Commercio e il supporto organizzativo della Sport Commission sono due ulteriori leve per convincere la Fidal a dare il sospirato sì. Sarebbe una vittoria per Varese prima ancora che lo starter dia il via alle competizioni.

Silvestro Pascarella