Sport e turismo, “l’energia” di Varese protagonista alla Bit

Varesenews - 12/02/2020

“Varese è una provincia veramente forte in cui sto mettendo cuore e anima perché ha una grande energia, data proprio dallo sport”. Con queste parole l’assessore regionale Lara Magoni ha rilanciato l’impegno della Regione a fianco della Camera di Commercio per la promozione e lo sviluppo del turismo legato allo sport e ai grandi eventi sportivi. Un binomio, quello “tourism & sport”, che è stato protagonista oggi alla Bit: la provincia di Varese ha presentato il programma delle più importanti manifestazioni che si terranno nel 2020, ricordandone l’importanza anche per le ricadute economiche e occupazionali.

GALLERIA FOTOGRAFICA
Bit 20204 di 21
Bit 2020Bit 2020Bit 2020Bit 2020
La Bit, la borsa internazionale del turismo, che si tiene in questi giorni negli spazi di Fieramilano, rappresenta la vetrina più importante per il settore e lo stand dedicato alla Lombardia è uno dei più grandi e attivi dell’area italiana.

PUBBLICITÀ

Proprio negli spazi della Regione la Camera di Commercio ha illustrato il suo progetto Varese Sport Commission e presentato il bando Tourism & sport 2020. Alla presentazione era presente anche il vicepresidente della Provincia di Varese, Alessandro Fagioli.

“La provincia di Varese registra un milione e 400mila arrivi e 2 milioni e 200mila pernottamenti annui – ha ricordato il presidente dell’ente camerale Fabio Lunghi -. Numeri in costante crescita che però ci ricordano che possiamo fare ancora molto. Lo sport è un veicolo unico per far conoscere il territorio ai turisti ma è anche un’occasione per farli ritornare. La Camera di Commercio crede molto e da tempo nelle potenzialità del Varesotto e continuerà a lavorare per sostenere le iniziative sportive in grado di alimentare questo trend virtuoso”.

Tra gli eventi presentati questa mattina i Giochi Nazionali Estivi Special Olympics 2020, che dal 13 al 18 giugno si svolgeranno in provincia di Varese con 3mila atleti impegnati in 18 discipline, coinvolgendo 8mila persone fra accompagnatori e tecnici. Un grande evento organizzato dall’associazione che, nata negli Stati Uniti nel 1968, propone in tutto il mondo manifestazioni sportive per persone con disabilità intellettiva e per ogni livello di abilità.

Riflettori puntati anche della tappa sul lago di Varese della Coppa del Mondo di canottaggio: un evento ancor più importante perché si svolgerà alla vigilia delle Olimpiadi di Tokyo, valorizzando ulteriormente la vocazione tutta varesina per una disciplina sportiva che, ogni anno, garantisce almeno 50mila pernottamenti sul nostro territorio.

Il 2020 sarà poi un anno speciale per una delle grandi classiche del ciclismo internazionale, la Tre Valli Varesine che a ottobre festeggerà la sua edizione numero 100. Competizione per i professionisti che, come ormai da tradizione, sarà preceduta dalla Gran Fondo capace di richiamare nella terra dei laghi migliaia di appassionati delle due ruote a pedali, provenienti dall’Italia e dall’estero.


“Uno sforzo che guarda al futuro – conclude Lunghi –, con eventi che presentano Varese come terra attrattiva per chi vuole trascorrere giornate all’insegna dell’“active and green”. In tal senso, insieme al Varese Convention and Visitors Bureau abbiamo sviluppato alcune proposte che prevedono attività di bici, vela, running, canottaggio, mountain bike, ma anche percorsi motociclistici e tante altri momenti active sul nostro territorio”.