Spid, il passepartout che apre le porte a cittadini e imprese

Lo Spid è un  acronimo che sta per  “sistema pubblico identità digitale“. Un sistema che permette di accedere a tutti i servizi online della pubblica amministrazione con un unico username e una sola password, utilizzabili da computer, tablet e smartphone.

Un passo in avanti che semplifica non poco la vita digitale di cittadini, uffici e aziende che possono ottenere, comodamente davanti a un monitor o con il cellulare nel palmo della mano, pratiche d’impresa, fatturazioni elettroniche, prenotazioni sanitarie, verifica della posizione Inps ma anche iscrizioni scolastiche, bonus governativo per i diciottenni e i docenti, vantaggi sul pagamento del bollo auto oltre a una grande quantità di altri servizi. Non solo, perché si stanno affacciando a questo sistema anche società private quali banche, assicurazioni, gestori telefonici e di altri servizi essenziali. Il tutto, vale la pena ribadirlo, con un’unica identità digitale, senza dover rincorrere la memoria per ricordare tante password e altrettante usarname.

COME OTTENERE LO SPID
Chi rilascia questo autentico “passpartout” per aprire le porte a cittadini e imprese? Per ottenere Spid occorre rivolgersi ai gestori di identità digitale, che verificano appunto l’identità degli utenti e forniscono le credenziali. Tra i gestori anche la Camera di Commercio varesina.

Un sistema semplice e anche veloce da ottenere: bastano pochi minuti, un documento d’identità valido, un’email e uno smartphone con la connessione attiva oltre alla Carta Regionale dei Servizi (CRS) con il codice fiscale e il pin (quello che, per esempio, serve per lo sconto benzina) oppure la Carta Nazionale dei Servizi (CNS). Quanto costa? Niente fino al 30 giugno del 2018.

Spid è facile e sicuro, garantisce infatti la piena protezione dei dati personali e anche la privacy è assicurata. E se dovesse esserci qualche difficoltà per i singoli utenti nell’ottenere Spid? Niente paura, la Camera di Commercio varesina è sempre a disposizione per accompagnare i richiedenti nella procedura di verifica dell’identità digitale così da ottenere con la prevista velocità e in modo del tutto gratuito le credenziali e iniziare così a utilizzare subito Spid.