Spiagge sicure sul lago di Monate

La Prealpina - 12/07/2017

Il lago di Monate è considerato uno dei bacini lacustri più puliti d’Italia, scelto ogni estate da migliaia di bagnanti. Ed è proprio alla loro sicurezza che punta ora il nuovo progetto del Comune. La giunta del sindaco Andrea Colombo ha infatti approvato una delibera che ha come scopo quello di attivare a Travedona, probabilmente nell’area lago di Monate, una sezione della Società Nazionale di Salvamento, che oltre ad occuparsi del Monate potrebbe operare anche sui vicini laghi di Comabbio, Varese e Maggiore dove sono presenti molte strutture balneari.

«Il nostro lago di Monate -spiega Andrea Colombo- è di notevole rilevanza turistica e ogni anno è meta sia di residenti nei Comuni rivieraschi che di turisti che affollano le spiagge del litorale: Ultima Spiaggia, Porto Vecchio di via Marcobi, Oltre Lago e la Spiaggia dei Cani di via Mascagni, riservata agli amici dell’uomo. Considerata la necessità di assicurare un costante controllo della balneazione a tutela della vita dei bagnanti, principalmente nei mesi estivi, abbiamo ritenuto che la collocazione di una sezione della Società Nazionale di Salvamento, che conta in Italia 90.000 bagnini, darebbe al territorio comunale ancora più prestigio e vantaggi dal punto di vista del controllo delle spiagge e della sicurezza».

E proprio nella prospettiva di ottenere la sezione fissa, in questi mesi il Comune ha patrocinato e collaborato ad alcune iniziative come “Papà ti salvo io”, con 300 ragazzi della scuola primaria e secondaria di Travedona Monate che hanno lavorato con esperti nell’ambito del progetto “Acque Sicure” per la prevenzione e sensibilizzazione finalizzata alla sicurezza e alla salvaguardia della vita in acqua. «Sono stati poi effettuati corsi per il conseguimento del brevetto professionale di salvataggio -aggiunge il sindaco- e sono state organizzate traversate del lago di Monate con l’associazione sportiva dilettantistica “I Glaciali”, all’interno del circuito Italian Open Water Tour 2017. Con la Società Nazionale di Salvamento abbiamo avviato un dialogo costruttivo e auspichiamo che per l’estate 2018 la sede possa essere operativa».