Somma Lombardo Sarà l’estate dei tanti cantieri Impianti sportivi da rilanciare

La Prealpina - 18/07/2017

Un’estate di lavori per rilanciare le strutture sportive pubbliche. Sono partiti gli investimenti programmati dalla Spes – la società patrimoniale del Comune – utilizzando i 450mila euro di utili generati nel 2016 con la vendita di medicinali nelle tre farmacie comunali presenti in città. Gli operai sono già al lavoro sul tetto del PalaSomma per il rifacimento della copertura. Dopo il restyling del 2015, si tratta dell’ultimo intervento necessario per completare l’ammodernamento del mini-palazzetto di via Marconi. Entro la fine dell’estate, infatti, verranno realizzati anche i bagni per il pubblico (mai esistiti) e sostituita la caldaia che genera calore anche per la piscina sottostante, in gestione diretta a Spes da ormai due anni.

Terminate le procedure di gara per l’affidamento dei lavori, di fronte al PalaSomma verrà rifatta anche la pista d’atletica utilizzata in particolare dagli studenti dell’Istituto comprensivo Da Vinci. Il cemento verrà sostituito da un materiale tecnico di colore verde, così come appare nel rendering che l’amministratore unico della società Andrea Gambini ha inviato nei giorni scorsi al sindaco Stefano Bellaria. Tra gli interventi più significativi sotto il profilo economico compare inoltre il rifacimento complessivo (copertura e impianti) della tensostruttura che sorge sempre all’interno del campus scolastico, alle spalle delle primarie Macchi. Si tratta di una struttura ormai obsoleta con un indice di dispersione di calore altissimo. Spes è convinta di riuscire a rientrare dell’investimento in pochi anni soltanto con il risparmio energetico che il nuovo telo e l’impianto di riscaldamento garantiranno rispetto al passato.

Completano l’elenco degli interventi programmati per l’estate 2017 la nuova pavimentazione della palestra di via XXV Aprile (tra una settimana il via al cantiere), la sistemazione degli spogliatoi e dei muri esterni del Pedroni (il campo in cui gioca la Sommese calcio e il settore giovanile), il rifacimento (già completato) dei bagni al Mossolani e alcune opere di tinteggiatura. Risale invece ad aprile la realizzazione della gabbia attorno al campo di street basket sorto a inizio 2015 in via Paradiso, un’opera necessaria per garantire la sicurezza di chi gioca ma soprattutto per evitare che il pesante pallone a spicchi possa finire in strada.

La lista di priorità è stata stilata lo scorso inverno dalla municipalizzata sommese di concerto con l’amministrazione comunale – rappresentata dal sindaco e dall’assessore allo Sport Edoardo Piantanida Chiesa – e dalla Polisportiva (dal 2016 presieduta da Francesco Casolo), l’associazione che gestisce gli affitti delle palestre comunali, organizza eventi di promozione dell’attività fisica nelle scuole ma soprattutto coordina il mondo dello sport sommese, una realtà che conta almeno 1500 atleti suddivisi in circa 30 società.