Siracusa. Camera di commercio, il disegno di legge della Lega: «Accorpamento facoltativo e non obbligatorio»

Altra Testata - 05/12/2018

C’ è fermento nelle camere di commercio per il disegno di legge che renda l’accorpamento delle Camere di commercio facoltativo e non più obbligatorio. Porta la firma del senatore della Lega Gianfranco Rufa e mira a sostituire il decreto Calenda che aveva sancito l’obbligo di accorpamento degli enti camerali tra cui quella di Terni con Perugia in un processo di regionalizzazione contro il quale ora si è costituito anche un comitato civico.

Nell’intenzione del proponente della legge in questo modo verrebbe valorizzata la volontà delle realtà economiche locali – dicono – che potranno scegliere di accorpare le proprie istituzioni camerali per renderle più forti o lasciarle autonome, privilegiando le particolarità del territorio. E’ ora di fondamentale importanza – concludono – che il ministro dello Sviluppo Economico riconosca l’importanza del provvedimento e dia il giusto impulso politico all’iter procedurale.