Sì ai lavori all’ex Caserma Garibaldi Il sindaco Galimberti dà la buona notizia

La Provincia Varese - 18/11/2016

Piazza Repubblica: i lavori di riqualificazione della ex caserma Garibaldi partiranno in autunno. Una buona notizia, quella che ha dato il sindaco Davide Galimberti, ieri sera, mentre si stava svolgendo la seduta del consiglio comunale. Il sindaco ha anche precisato che la riqualificazione della piazza, un problema che è nell’agenda politica della città da tempo, è interesse di tutti, e che deve essere portata avanti. Il consiglio si è aperto con un messaggio di cordoglio. «A nome mio personale e del consiglio comunale, esprimo la vicinanza e tutto il nostrocordoglio all’amico Roberto Maroni (che non era presente, ndr) per la scomparsa della cara mamma Alice – ha detto il presidente del consiglio comunale Stefano Malerba – Nelle scorse settimane è anche tragicamente scomparso Andrea Badoglio, candidato sindaco alle recenti elezioni amministrative. Ai familiari le condoglianze di tutto il Consiglio Comunale. Vi informo che verra’ celebrata una santa messa in suo ricordo domani, alle 15.30, a villa Cagnola di Gazzada». Gli interventi di apertura hanno toccato diversi temi: Fabrizio Mirabelli (pd) ha espresso timori nei confronti del futuro della cardiologia dell’ospedale Del Ponte. Luisa Oprandi (Pd) ha posto il problema dei parcometri non funzionanti in Varese. Luca Boldetti (lista Paolo Orrigoni) ha parlato delle multe che vengono date alle auto parcheggiate a Masnago nei giorni della partita. Marco Pinti (Lega) ha chiesto a che punto fossero gli interventi per l’avvio dei lavori al parcheggio in via Monte Generoso. Per quanto riguarda la sosta selvaggia a Masnago, il vice sindaco Daniele Zanzi ha annunciato di essere al lavoro per aprire il parcheggio di 150 posti dietro al liceo artistico, con via accesso da via Valverde. I parcometri verranno aggiustati e saranno allargati i posti auto di viale Milano, che sono troppo stretti e le auto non riescono ad aprire le portiere. Gli interventi relativi al referendum hanno occupato gran parte della serata. Il presidente del consiglio ha comunicato che il Comune ha versato, a favore dei comuni colpiti dal sisma, sul fondo Anci dedicato, denominato Emergenza sisma centro Italia la somma di 1313,87 euro, grazie alla devozione del gettone di presenza della seduta consiliare del 28 settembre