Shopping e sale vipMalpensa premiata

La Prealpina - 15/03/2017

Cresce l’appeal di Malpensa e degli aeroporti italiani. È quanto emerge dallo studio condotto da eDreams (colosso dei viaggi prenotati online) sui “Migliori aeroporti del mondo”, stilato grazie alle recensioni fornite da oltre 90mila utenti che si sono imbarcati nel 2016 negli scali con un traffico annuale superiore ai 9 milioni di persone.

I viaggiatori hanno espresso i propri giudizi dando un voto da 1 a 5 in diverse categorie, tra cui lo shopping in aeroporto, i bar e ristoranti, le sale d’attesa.

Lo scalo varesino, con il restyling del Terminal 1 avvenuto in occasione di Expo 2015, ha scalato la classifica e si è piazzato a metà con un punteggio medio di 3,71, recuperando moltissime posizioni rispetto all’anno precedente. La Piazza del Gusto e del Lusso, il design rinnovato, l’unificazione del duty free, la nuova sala imbarchi e le prestigiose vip lounge hanno permesso a Malpensa di guadagnare una rinnovata fiducia da parte dei passeggeri in transito. Basandosi sul giudizio dei viaggiatori eDreams non batte però il Marco Polo di Venezia, ancora una volta l’aeroporto italiano più apprezzato.

Nonostante il trend sia in miglioramento, la classifica però rimarca ancora la differenza tra l’Italia e gli scali dei Paesi del Nord Europa, presenti con ben otto aeroporti su dieci nella top ten. Il podio è occupato da Helsinki (punteggio di 4,30), seguito da Glasgow (4,20) e Zurigo (4,19). Nelle prime dieci posizioni ci sono anche Monaco di Baviera, Francoforte, Ginevra, Oslo e Dublino. Le ultime due caselle mancanti sono occupate dal Ben Gurion di Tel Aviv e dall’avveniristico Suvarnabhumi di Bangkok.

Scorrendo l’elenco fino in fondo si scopre però anche quali sono i peggiori aeroporti del 2016 secondo l’insindacabile giudizio di chi, per lavoro o per turismo, si trova a dover trascorrere del tempo a girovagare tra i check-in e gli imbarchi prima di salire a bordo. La maglia nera è del Schoenefeld Airport di Berlino, con un punteggio che si ferma a 3,17. Poco meglio fanno lo scalo londinese di Luton, meta periferica per raggiungere la capitale britannica, e il La Guardia, uno dei tre maggiori aeroporti di New York, situato nel Queens. Tra gli aeroporti da incubo c’è posto anche per un italiano ed è il Ciampino di Roma, settimo partendo dal basso con un punteggio di 3,47.