Shopping a FerragostoNegozi aperti per ferie

La Prealpina - 14/08/2017

Shopping a FerragostoNegozi aperti per ferie

La grande “serrata” di Ferragosto non ci sarà. Non, almeno, tra i negozi del centro che, diversamente da quello che succedeva negli anni scorsi, non chiuderanno per tutta la settimana ma hanno preferito, per invogliare residenti e turisti allo shopping, organizzarsi su turni.

Il “chiuso per ferie” riguarderà prevalentemente le giornate di oggi e domani, ma già da mercoledì saranno molte le attività commerciali aperte. Occorre inoltre fare una distinzione tra le attività individuali, che sono sempre meno e che in linea di massima approfitteranno del periodo per concedersi qualche giorno di pausa in più, e le catene afferenti alla grande distribuzione organizzata (Gdo), che più facilmente avranno personale da mettere a disposizione e resteranno aperte anche nella settimana più vuota di acquirenti di tutto l’anno. Varese, inoltre, sconta il fatto di non avere ancora una tradizione turistica consolidata, diversamente da quanto succede in altre località, come nella vicina Como o nelle località più rinomate del lago di Garda.

Il primo commento sulla vocazione attrattiva della Città giardino arriva da Christian Spada, presidente di Confesercenti Varese: «Sarà una trasformazione lunga, che prevede una strategia da costruire nel giro di diversi anni. La nostra città non può contare sulle bellezze naturalistiche a ridosso del centro, non ha il lago né ha le montagne alle spalle. Si sta però strutturando molto bene dal punto di vista dei servizi e col tempo questa cosa potrebbe avere dei vantaggi, posto che i suoi abitanti facciano un cambio di mentalità».

La ricetta? «Da un lato, i commercianti dovranno accattivarsi i clienti con attività innovative all’insegna della flessibilità e col giusto intuito che intercetti il mercato e non lo subisca, dall’altro i cittadini dovranno rassegnarsi all’ampliamento della zona pedonale, che non può limitarsi soltanto all’area attuale».

Spada si è occupato l’anno scorso della riqualificazione della Galleria Manzoni: «Per la settimana di Ferragosto, i negozianti di quella zona si sono accordati per chiudere quasi tutti nello stesso periodo, a parte qualcuno fuori dal coro. La concertazione in questi casi è importante: è controproducente, in una stessa via, avere le attività commerciali chiuse a singhiozzo, tanto vale accordarsi».

Tempo di meritato riposo, dunque, e tempo di bilancio sui saldi iniziati nella prima settimana di luglio: «Il dato varesino rispecchia l’andamento nazionale, guardando anche i report di Ferdermoda -spiega il presidente di Ascom Varese, Giorgio Angelucci- Dopo una partenza discreta all’inizio di luglio, poi il mese si è “sgonfiato”, forse si è partiti già con percentuali di sconto molto alte e alla fine anche le continue promozioni sono controproducenti. O forse il caldo eccessivo ha “raffreddato” gli acquisti. Ad agosto non ci sono già normalmente grandi aspettative, e con i turisti non si lavora più di tanto. Varese non è mai stata una città particolarmente turistica».