Settimana straordinaria per il turismo a Varese

-

Il dato significativo è che Varese presenta una performance migliore diMilano: quella tra l’11 e il 17 aprile è stata una settimana ricca di eventi sul nostro territorio e, ancor di più, piena di riscontri positivi per il sistema turistico varesino. Lo evidenzia l’analisi dell’Ufficio Studi e Statistica della Camera di Commercio sulla base dei dati del panel di hotel della provincia di Varese monitorati dall’Osservatorio Alberghiero (3.215 camere, ovvero il 47% del totale), nato dalla collaborazione tra lo stesso ente camerale, Federalberghi e la società Res–STR Global.

Entriamo però nel merito dell’analisi. Il punto di partenza è l’avvio, martedì 12 aprile, del Salone del Mobile milanese, cui seguono l’inizio, venerdì 15, sia delle gare di Coppa del Mondo di canottaggio sul lago di Varese con una stima di circa 10mila presenze tra atleti, familiari e pubblico, sia della manifestazione “Italian Showdown” a MalpensaFiere, capace di attirare a Busto Arsizio per il fine settimana oltre un migliaio di appassionati di fitness da tutta Italia.

Le cifre del turismo schizzano immediatamente all’insù. Di norma, nel mese di aprile le camere disponibili in provincia risultano occupate per il 66%, la tariffa media giornaliera è di 66 euro e il ricavo medio per stanza si ferma a 43 euro. Nella settimana presa in considerazione, invece, le cifre sono da record: l’88,2% delle camere occupate, addirittura sopra, seppur di un soffio, al tasso di occupazione registrato a Milano (88%) e paragonabile al picco di massimo per la provincia di Varese registrato in occasione di Expo nel solo mese di ottobre 2015 (88,9%). Una crescita del 34% rispetto alla settimana precedente e un aumento netto anche rispetto allo scorso anno, quando la settimana del Salone del Mobile non coincideva con la Coppa del Mondo di canottaggio e con “Italian Showdown”. Nel 2015, infatti, il tasso di occupazione delle camere in provincia di Varese si era attestato al 77%, ovvero il 14% in meno rispetto a quest’anno.

Ottimi anche i numeri registrati nel capoluogo, che quest’anno ha sommato i flussi turistici del Salone del Mobile con quelli della competizione di canottaggio: quanto all’occupazione delle stanze, Varese ha infatti registrato un incremento del 32% nel confronto con il 2015.

Trattandosi di una settimana di “alta stagione”, naturalmente anche i prezzi sono cresciuti, arrivando ad una media di 123 euro a camera che, tuttavia, risulta meno della metà (66% più bassa) della tariffa media giornaliera di Milano (324 euro), che ingloba anche l’offerta di lusso.

Il ricavo medio per camera disponibile in provincia di Varese, dunque, per la settimana dei tre eventi è stato di 109 euro (+150% rispetto a una settimana standard) e la zona che ha maggiormente beneficiato di questo incremento è quella di Saronno, più vicina a Milano (139 euro il ricavo medio).