Sesto capitale dello sport, ecco il calendario di eventi e gare

La Prealpina - 13/12/2018

Un progetto educativo per insegnare la vita attraverso la disciplina sportiva. Ma anche un’occasione di aggregazione, capace di abbattere le barriere sociali e di promuovere il territorio. Sono queste alcune delle finalità del “Progetto Sesto Calende Comune Europeo dello Sport” presentato martedì sera nella sala consiliare con una conferenza stampa aperta al pubblico. Presenti i rappresentanti delle scuole, delle società sportive, del volontariato, dell’Unuci di Gallarate e delle forze dell’ordine della città, accanto a tre ospiti d’eccezione: Gaia Piazza, madrina della manifestazione, plurititolata a livello internazione nella sua specialità, la canoa; Martina Rabbolini, nuotatrice ipovedente del Team Insubrika e atleta paralimpica; e Livia Bregonzio, campionessa della Nazionale di apnea che si allena a Sesto. Al consigliere delegato allo Sport, Simone Pintori, è toccata l’illustrazione del progetto, che prevede ben 250 momenti sportivi e 50 momenti culturali e formativi. Coinvolgerà numerosi atleti. Basti pensare che sono oltre tremila i tesserati sestesi, di cui 4 atleti olimpionici e una paralimpica, 20 le società sportive, 3 i centri sportivi e 4 gli impianti. Tutti saranno coinvolti nella grande macchina progettuale, che sarà inaugurata il 13 gennaio 2019 alle 17 con una imponente cerimonia d’apertura nel palasport di Castelletto Ticino alla quale parteciperà la pianista internazionale Irene Vaneziano. In programma, oltre ai tre progetti già presentati in fase di candidatura (Stop Obesity, Sestosenso e una edizione della Storia dello Sport sestese), percorsi benessere, serate formative, momenti istituzionali, dimostrazioni, tornei e gare anche dedicate ai diversamente abili, come il Week end della Disabilità del 6-7 aprile che coinvolgerà vari partner (ci sarà la gara Fisdir di nuoto e un raduno di mongolfiere organizzato da Idrovolo Sesto Calende anche per i disabili in concomitanza con la partita Sestese-Varese). Insomma, una vasta scelta di eventi aperti agli atleti ma anche al grande pubblico che metteranno Sesto sotto i riflettori per tutto il 2019. Ad oggi il progetto ha già ottenuto il patrocinio di Regione Lombardia, Provincia di Varese, Coni, Camera di Commercio, Fisdir, Lega Nazionale Dilettanti, Fipav, Fibis, Fise, Uisp, Acsi Ciclismo e il sostegno di alcuni partner privati.

Il programma dei vari eventi potrà essere visionato sul nuovo sito www.vivisestocalende.it, tramite il quale le società sportive potranno gestire direttamente le loro pagine.