Sesto Calende – Nuova pista ciclabile. «Pronta in primavera»

La Prealpina - 08/01/2020

Conclusi i festeggiamenti di fine anno e natalizi col rogo della befana sul fiume Ticino, da ieri è ripresa l’attività amministrativa della Giunta comunale guidata dal sindaco Giovanni Buzzi. Ed è stata l’occasione per fare il punto sulle opere pubbliche in calendario nel 2020, primo fra tutti il cantiere del progetto “Nuova Marna” da 7 milioni di euro che rivoluzionerà l’intero lungofiume. La fase iniziale è già in stato di realizzazione: riguarda la nuova pista ciclopedonale da 450.000 euro che collegherà il parco comunale di via Angera con l’ingresso del rione Sant’Anna. I 1.250 metri di ciclabile saranno pronti in primavera. L’Amministrazione comunale in attesa di inaugurare il primo tratto ha già messo in campo il progetto per il secondo, dal quartiere Sant’Anna al quartiere Lisanza per una spesa di circa 900.000 euro, con l’obiettivo di contribuire nei prossimi anni alla realizzazione di una pista ciclabile che raggiungerà Laveno, innestandosi sul progetto della Provincia di Varese. Ieri mattina il sindaco Giovanni Buzzi, il vice sindaco e assessore ai Lavori pubblici Edoardo Favaron e l’assessore esterno alla Pubblica istruzione Nicolò Grì (fo – to Redazione) hanno fatto visita alla scuola primaria “Ungaretti” per verificare i lavori svolti nel periodo natalizio, lavori per 115.000 euro di cui 90.000 derivanti da contributo statale e il resto da fondi comunali. L’intervento ha visto la sostituzione dei serramenti ormai fatiscenti e degli avvolgibili (tapparelle). Gli amministratori comunali hanno incontrato la dirigente scolastico dell’Istituto comprensivo “Ungaretti”, Manuela Melone, e la maestra capogruppo Michela Gottardello visitando e salutando i bimbi nelle 8 classi della scuola che ospita 180 alunni, 21 docenti e 4 collaboratori. Da parte delle maestre è stato riconosciuto il buon lavoro realizzato con i nuovi serramenti e le tapparelle che hanno reso il complesso scolastico più confortevole per tutti i frequentatori. L’assessore Favaron ha fatto il punto sui lavori di prossima attuazione nel corso del 2020. «Per i problemi strutturali alla scuola media Bassetti, al cavalcavia “Mar – chetti” e la riqualificazione dell’asse del Sempione, il Comune ha chiesto al Ministero delle Infrastrutture un finanziamento di un milione e 300mila euro. Siamo in attesa di conoscere l’esito del bando di concorso»