Se studi aeronautica l’occupazione è assicurata

Il dato più eclatante è quello dell’occupazione: attivate nel 2011, le iniziative di formazione in campo aeronautico della Fondazione ITS di Somma Lombardo vedono oltre il 90% dei ragazzi già operativi in azienda. «Siamo l’unica istituzione scolastica accreditata Enac: l’ente nazionale certificazione civile, dopo un vaglio attento della nostra attività, ci ha garantito il suo assenso. Del resto i risultati parlano chiaro: tra manutentori di aeromobili e tecnici di linea montaggio di elicotteri abbiamo formato 87 allievi. Ragazzi e ragazze, sì perché ci sono anche allieve, che a oggi sono quasi tutti occupati, con soddisfazione sia loro che delle imprese. Al dato relativo ai corsi conclusi nel 2015, vanno aggiunti 98 ragazzi tuttora frequentanti, alcuni dei quali concluderanno gli studi a primavera» sottolineaAngelo Candiani, presidente di una fondazione che sviluppa corsi di istruzione post-diploma in una struttura situata a cavallo tra iTerminal 1 e 2 di Malpensa e che vede tra i propri sostenitori, oltre aRegione Lombardia e Provincia di Varese, anche il Comune di Somma Lombardo e la stessa Camera di Commercio.

«Abbiamo destinato 200mila euro in avvio d’attività e ulteriori 90mila euro negli ultimi tre anni, per sostenere le spese finalizzate a incrementare le professionalità richieste in vista dell’ottenimento della certificazione Enac – precisa il presidente dell’ente camerale varesino Renato Scapolan –. Un investimento che va nel segno dell’attenzione verso un rafforzamento della connessione tra il mondo dell’impresa e quello della formazione. Devo dire che il riscontro è decisamente positivo. Per un verso, abbiamo garantito un’opportunità occupazionale a ragazzi del nostro territorio, ma anche ad alcuni provenienti da altre regioni d’Italia e attratti a Varese da questa eccellenza. Per l’altro, abbiamo dato una risposta concreta alle esigenze delle imprese locali che abbisognano di competenze necessarie a sviluppare la propria capacità innovativa e la propria operatività sui mercati di tutto il mondo».

Grazie all’impegno di diversi attori, con in primo piano anche le imprese che mettono a disposizione esperti che coprono il 50% del corpo docente, si è insomma costituito in provincia di Varese un vero e proprio istituto tecnico superiore per la filiera dei trasporti e della logistica intermodale. «Non finisce certo qui – riprende il presidente della fondazione Angelo Candiani –. La Camera di Commercio di Varese ha meritoriamente sostenuto lo start-up, in prospettiva la nostra fondazione ITS ha la volontà di estendere la propria certificazione a ulteriori categorie professionali. Vogliamo insomma essere sempre più protagonisti di un processo formativo virtuoso, a beneficio sia dei giovani, sia delle imprese aeronautiche del territorio varesino».