Santino ha venduto Dipendenti riassunti

La Prealpina - 04/02/2020

– Da ieri è ufficiale. Santino Punto Moda da fine mese diventerà Sorelle Ramonda, entrerà infatti a fare parte della catena di market dell’ab – bigliamento diffusa soprattutto nel nord e centro Italia, ma presente anche all’estero. Ieri mattina i rappresentanti della famiglia Cattaneo, fondatori e proprietari di Santino Punto Moda, hanno incontrato – assieme agli acquirenti – il sindacalista Livio Muratore della Filcams Cgil, che rappresenta tutti i dipendenti, per fare il punto riguardo alle prospettive occupazionali. Era stato un passaggio specificamente richiesto dalla famiglia Cattaneo. «Come ci aspettavamo e come ci era stato preannunciato, non sono emerse particolari problematiche – commenta alla fine della riunione il sindacalista Muratore – Alla base della transazione, su specifica richiesta di Santino Cattaneo e dei suoi collaboratori, c’era infatti il passaggio in blocco, di tutto il personale di Santino Punto Moda alla Sorelle Ramonda, che ha accettato questa clausola». Complessivamente, considerando i vari negozi che si trovano all’interno del centro commerciale della moda situato in via Clerici al confine con Saronno, attualmente gli addetti sono 80 con contratto a tempo indeterminato e 20 con contratto a tempo determinato. Per loro non cambierà niente, verranno dunque tutti incorporati nel gruppo Ramonda, il cui logo dovrebbe dunque molto presto comparire sull’edificio che si affaccia sull’ex Varesina e che era stato inaugurato nel 1999, sostituendo la sede storica di Santino, il negozio in centro a Rovello Porro gestito da oltre settant’anni dalla famiglia Cattaneo: quello era ormai diventato troppo piccolo. Una vera istituzione, Santino: con i suoi prezzi molto concorrenziali, e con prodotti anche firmati, attira clientela non solo da tutto il nord Italia ma pure dalla vicina Svizzera. Ma restiamo al passaggio di proprietà: se n’era parlato, e molto, anche negli anni scorsi quando già c’erano stati stretti contatti fra Santino Punto Moda e Sorelle Ramonda, ma poi non se n’era mai fatto niente. Ora sarebbe stata proprio Sorelle Ramonda a rifarsi avanti, ed in questo caso è giunto il disco verde da parte della famiglia Cattaneo, che ha ormai diversificato le proprie attività in tanti settori differenti. La Sorelle Ramonda – fondata nel 1954 – conta attualmente 48 centri commerciali dedicati alla moda, 45 sono in Italia e 3 in Austria, e ben 1600 dipendenti. È, nel settore della moda, una realtà fra le più importanti a livello italiano e da tempo cercava di entrare sul mercato del Saronnese. E ormai da tempo aveva messo gli occhi su Santino, per la sua collocazione strategica a poche centinaia di metri dell’au – tostrada e lungo la trafficata Varesina. Si appresta dunque a cambiare ancora una volta il panorama dell’offerta della zona dei centri commerciali situata al confine fra Gerenzano e Saronno, che negli ultimi tempi si è arricchita di alcune aperture importanti, di gruppi nazionali, in particolare sotto il profilo della ristorazione.