Sacro Monte, Immacolata da record

La Prealpina - 10/12/2018

C’è qualcuno, tra i volontari che si occupano del Sacro Monte in collaborazione con la parrocchia, pronto a giurare che, negli ultimi trent’anni, non s’erano mai visti tanti visitatori come nel giorno dell’Immacolata di quest’anno.

Frotte di persone sono giunte fino al borgo di Santa Maria del Monte con la funicolare, mentre tante altre hanno raggiunto il Santuario arrivando con l’auto fino a piazzale Pogliaghi, oppure salendo a piedi lungo la Via Sacra. «Il Sacro Monte è stato letteralmente assediato dai visitatori, specialmente durante il pomeriggio e la sera dell’8 dicembre – afferma Davide De Bacco, collaboratore della parrocchia e volontario -. Siamo molto contenti, perché sono stati premiati tutti i nostri sforzi per creare al Sacro Monte un’atmosfera davvero unica». I volontari hanno addobbato di luci moltissimi angoli del borgo antico e tutta l’ultima parte della Via Sacra, compreso il Mosé e la casa dove visse Domenichino Zamberletti.

Molti presepi sono stati creati in vari punti, lungo le vie e sotto i porticati, addirittura alla stazione d’arrivo della funicolare, dove è stato allestito il presepe messo a disposizione da Mario Alioli (nella foto). Ha avuto grande successo la mostra di presepi ambientata all’interno della Chiesa dell’Annunciata e organizzata dai volontari in collaborazione con il Museo del presepio di Albusciago. Molti visitatori hanno apprezzato anche l’esposizione di Arcadio Lobato, uno dei più grandi illustratori di libri per bambini, le cui opere sono state appese in alternanza a quelle della mostra permanente del Museo Baroffio, che, proprio il giorno dell’Immacolata, ha avviato il periodo di apertura natalizia straordinaria. Grande soddisfazione anche tra i ristoratori, che hanno contribuito al successo della manifestazione mettendo a disposizione fette di panettone e bevande per tutti durante l’accensione delle luminarie. «Da tempo non vedevamo così tante persone anche nella bottega di souvenir del Santuario – conclude il volontario Riccardo Geremia – e pure alla messa delle 16.30. E’ stata un’Immacolata meravigliosa». Ieri l’afflusso di visitatori è proseguito, ma a ritmo meno intenso.