Ryanair, in pista 5 nuove rotte

La Prealpina - 14/10/2016

«Già ora, grazie alle ottime performance delle due nostre basi operative di Orio al Serio e di Malpensa, Milano è la capitale del low cost targato Ryanair in Europa. Avanti di questo passo le cose sono destinate ad andare ancora meglio, tanto che il prossimo anno ci aspettiamo dai due scali della Lombardia un aumento di passeggeri del 18%». Trasmette un entusiasmo contagioso Kenny Jacobs, 43 anni, irlandese di Cork, chief marketing officer di quella che è la compagnia aerea numero 1 in Italia (è suo il 30% del traffico nei cieli tricolori), annunciando le strategie di Ryanair per il 2017.

Strategie che prevedono, tra le altre cose, per Malpensa il lancio con l’orario estivo (al via da fine marzo) di cinque nuove rotte – Bruxelles (due voli al giorno); Porto (quattro voli quotidiani); Sofia (un volo giornaliero); Gran Canaria (1 volo a settimana); e Catania (quattro voli al giorno) -, nonché l’incremento di una frequenza giornaliera per Bucarest. Il che significa che tra un anno saranno nove in totale le rotte Ryanair in partenza dallo scalo della brughiera (Londra, Comiso, Siviglia e, per l’appunto, Bucarest le tratte già operative).

«Il bilancio dei nostri primi nove mesi a Malpensa è più che positivo. Ci aspettiamo di chiudere il 2016 con 900 mila passeggeri trasportati. Passeggeri che il prossimo anno diventeranno un milione e 400 mila con l’avvento delle nuove rotte attente sia alle esigenze del business – penso a Bruxelles e Porto (molto gettonata dal distretto del calzaturiero dell’Altomilanese, ndr) -, sia a quelle di chi fa le vacanze in estate e che potrà contare su una media tariffe più basse (40 euro anziché 46, ndr) grazie alla riduzione dei costi del carburante da parte di Raynair», argomenta il numero 2 di Ryanair, ricordando che la presenza del vettore irlandese assicura all’area dello scalo della brughiera un indotto occupazionale di quasi mille posti di lavoro.

«Grazie alle nuove rotte di Orio al Serio, prossima ormai a raggiungere quota 10 milioni di passeggeri l’anno (tanto che ha ormai nel mirino la base storica di Dublino della compagnia irlandese, ndr), e a quelle di Malpensa (a proposito, la prossima estate il vettore irlandese movimenterà 82 voli a settimana da Malpensa, ndr) viaggeranno da e per Milano oltre 11,3 milioni di clienti Ryanair. Una performance straordinaria per gli scali lombardi che, da soli, mettono assieme il 40% del nostro traffico passeggeri in Italia», ha proseguito Jacobs. Per poi aggiungere: «L’Italia ha dei numeri che possono solo migliorare: siamo pronti a scommettere sul Sud, Sicilia e la Calabria sono le nuove frontiere del turismo, che potrebbero raggiungere in pochi anni le performance dell’Algarve e dell’Andalusia. Noi guardiamo con grande attenzione all’Italia, dove il prossimo anno avremo 51 aerei».

Infine, come tradizione, Ryanair, che «va fiera di un indice di puntualità del 92%», festeggia il lancio delle nuove rotte milanesi con un’offerta per 100 mila posti a partire da 19,99 euro, prenotabili fino alla mezzanotte di lunedì 17 ottobre.