Rsu pubblico impiego Cgil batte gli avversari

La Prealpina - 26/04/2018

Per la terza volta consecutiva la Funzione Pubblica Cgil si conferma primo sindacato in Provincia di Varese. Le elezioni delle Rsu nel Pubblico impiego sono arrivate alla settima edizione, dopo l’approvazione nel 1997 della legge sulla rappresentanza. Con un risultato complessivo di 2975 voti, pari al 29 % dei consensi, la Fp Cgil è risultata la più votata dai lavoratori tra le organizzazioni sindacali che si sono presentate alle elezioni. Si colloca davanti a Uil e Cisl che hanno totalizzato rispettivamente 2674 voti (26%) e 898 voti (8%). Analizzando il voto dei singoli comparti in cui è attualmente suddiviso il pubblico impiego i dati parlano da soli.

Nel comparto Funzioni Locali, su 5035 aventi diritto al voto (circa 500 lavoratori in meno rispetto al 2015 nonostante in questa tornata elettorale votassero anche i tempi determinati), hanno votato in 3984 pari a circa il 79% (3% in più rispetto a tre anni fa), la Cgil ottiene 1768 voti pari a ben oltre il 44% dei consensi, superando in termini di voti Cisl (12%), Uil (23%) e altri (20%).

Per quanto riguarda la sanità, su 8323 aventi diritto, hanno votato in 5198 – pari a circa il 62% (1% in meno rispetto a tre anni fa), la Fp Cgil ha ottenuto 965 voti pari al 19% dei consensi, confermandosi il secondo sindacato su base provinciale, dietro la Uil che con 1476 voti ha totalizzato un 29%; a seguire la Cisl con il 12 % e altre sette organizzazioni sindacali molte delle quali di tipo professionale che hanno ottenuto percentuali importanti. Nelle Funzioni Centrali, la Fp Cgil è seconda nei Ministeri, seconda negli Enti Pubblici Non Economici e terza nelle Agenzie Fiscali.