Rombano i campioni al Galà di Villa Ponti

La Prealpina - 29/11/2017

Il Varesotto e la passione per la motocicletta sono ben rappresentati dall’immagine antica del Giano bifronte. Da una parte la tradizione per la meccanica, la costruzione di moto ed accessori celebri in tutto il mondo, dal lontano 1895; dall’altra una capillare presenza sportiva sul territorio di atleti, motoclub, campi da cross, scuderie, scuole di pilotaggio e guida sicura. E da ultimo il network che unisce varie realtà industriali, artigianali e dilettantistiche, “Varese-terra-di-moto”, supportato da Camera di Commercio Varese anche al recente salone Eicma di Milano.

È buono lo stato di salute dello sport del motociclismo a Varese e provincia, una realtà che traina e rispecchia il successo che si sta ottenendo a livello regionale: se ne è avuta prova a Villa Ponti al Galà del Comitato Regionale Lombardia Federmoto. Il bustese Ivan Bidorini – presidente dal 2013 e in federazione da 28 anni – ha enumerato eccellenze ed azioni di promozione in atto: e su oltre 24mila tesserati sono in aumento i 335 motoclub che vantano ben 3.200 atleti impegnati in 144 competizioni organizzate in Lombardia.

«Ci preme ovviamente incrementare sempre di più atleti, motoclub e tesserati – ha illustrato Ivan Bidorini nella sala Napoleonica stracolma – ma parallelamente ci interessa molto puntare sulla qualità delle gare, formazione dei giovani atleti, aiuto alle società sportive, corsi di Hobby sport con i nostri istruttori, forte legame sociale tra Federmoto ed Enti locali per favorire l’uso della moto in sicurezza e ben accolta nel territorio urbanistico».

Insomma, non solo gas aperto e salti acrobatici, ma una politica di promozione della moto sia sportiva sia come simbolo di aggregazione sociale e crescita della coscienza civica.

Nell’occasione sono stati ben dodici gli atleti del Varesotto premiati come Campioni Regionali 2017. Nel settore Motocross, in festa ben sei centauri di casa nostra: Maurizio Diotto (Over 21 Mx1, motoclub Schianno), Davide Cislaghi (Elite Mx2, Cairatese), Max Scolaro (Over 40 Mx1, Arsago Corse), Matteo Rovati (Amatori Mx1, Somma Lombardo), Edoardo Martinelli (minicross debuttanti, Cairatese), Gioele Bosio (minicross Senior, Somma Lombardo).

Nella specialità dell’enduro sono tre le maglie di campione regionale assegnate a varesini: si tratta di Angelo Maggi (classe Major Top Class, mc Abbiate), Alessandro Corradin (senior E2, Cassano Magnago) e Giulia Re Calegari (classe Lady, Visab Bisuschio).

Due i motoclub che hanno ottenuto il maggior punteggio regionale: nel cross è il Cairatese (il team diretto da Patrizia Colombo vanta un vivaio notevole, grazie a Martinelli, Cislaghi, Deghi, Giuzio, Lamera, Monti, Gazzano, La Vecchia, Tosini e la giovane Gaia Franchi), mentre nel settore Trial c’è un motoclub in evidenza: si tratta del Rio Lanza di Malnate diretto da Luigi Marenghi che ha vestito due forti atleti con la maglia del campione: si tratta di Massimiliano Delli Paoli di Mornago (TR3 Over) e di Thomas Bisaccia di Lissago (Junior D1), premiato da Oreste Perri, presidente regionale del Coni.