Roma, la Camera di commercio approva il bilancio: 24 milioni per lo sviluppo economico

Il Consiglio della Camera di Commercio di Roma ha approvato, all’unanimità, il bilancio preventivo 2018 dell’Istituzione. «Un bilancio all’insegna della crescita e dello sviluppo del territorio. Un documento programmatico importante – spiega una nota – nel quale la Camera di Commercio di Roma si impegna, profondamente, per assicurare alle migliaia di imprese di riferimento quelle risorse economiche utili a consolidare i primi segnali di ripresa dopo anni di lunga e profonda crisi economica. Un bilancio, come detto, all’insegna dello sviluppo e degli interventi per il rilancio del sistema imprenditoriale locale, nonostante il pesante taglio del diritto annuale – principale fonte di entrata delle Camere di Commercio che non grava sul bilancio pubblico – e che ha raggiunto nel 2017 il 40% (a fronte di una riduzione iniziale del 50% e di un successivo recupero del 10%)».

La Camera di Commercio di Roma – che gestisce il più grande Registro imprese d’Italia con oltre 490mila sedi di aziende iscritte – «nel 2018 investirà 24 milioni di euro per lo sviluppo dell’economia e la crescita del tessuto imprenditoriale, ben 4 milioni di euro in più rispetto al 2017. Oltre il 25% degli oneri correnti di bilancio sono destinati a interventi per lo sviluppo economico. In particolare, nel 2018, saranno stanziati: 4 milioni di euro per il miglioramento dell’accesso al credito per le piccole e medie imprese. 2,3 milioni di euro per investimenti in ambito culturale che rappresentano un volano di sviluppo economico e turistico fondamentale per una città come Roma. 2 milioni di euro per il Punto Impresa Digitale (PID) nell’ambito del progetto Impresa 4.0 a supporto della digitalizzazione delle Pmi romane che si affianca all’impegno della CCIAA nell’organizzazione della Maker Faire Rome, la più grande fiera dell’innovazione in Europa, giunta alla sua quinta edizione e che aprirà i battenti venerdì prossimo alla Fiera di Roma. 840mila euro per il progetto di Alternanza scuola lavoro per arricchire l’offerta formativa dei giovani romani con esperienze concrete in azienda. 750mila euro per lo sviluppo di iniziative fieristiche. 600 mila per favorire la nascita di startup innovative».

«L’approvazione all’unanimità del bilancio preventivo del 2018 – spiega il Presidente della Camera di Commercio di Roma, Lorenzo Tagliavanti – conferma il ruolo centrale della nostra Istituzione a supporto dell’economia romana. In una fase cruciale per lo sviluppo futuro della nostra città, la Capitale d’Italia, la Camera di Commercio c’è e continua a dare il suo contributo in un’ottica di collaborazione e rilancio».