«Realtà eccezionali nel sud della provincia>>

La Prealpina - 22/01/2019

 «Distretti scolastici di assoluta eccellenza, capaci di anticipare le normative nazionali e ottenere successi di valore nazionale». Così il provveditore Claudio Merletti descrive le realtà scolastiche che hanno come cuore Busto e Gallarate. «Abbiamo scuole di alto livello. Parto da Busto con i risultati dell’Ite Tosi cui si accompagnano quelli storici del Liceo Crespi, ma non posso dimenticare il Liceo artistico, coreutico e musicale Candiani che non è solo un fiore all’occhiello per Busto, ma rappresenta un polo di valore nazionale e una forma di anticipazione di misure ministeriali». Per una città eccellente.

«A Gallarate – prosegue – l’Isis Ponti è al top per la manifattura e non posso dimenticare il Falcone, realtà che ha trovato una moderna e unica sede, a fronte della cinque precedenti, grazie all’impegno dell’allora assessore provinciale Roberto Borgo e alla sinergia tra Provincia e Comune. Ecco, è un’autentica eccellenza didattica e formativa che si piazza, senza problemi, ai primissimi posti nazionali».

Insomma, il bilancio è soddisfacente: «Quello di Gallarate e Busto è un territorio ricco a livello formativo che coinvolge un quarto della popolazione scolastica della provincia. Inoltre è da sempre forte la sinergia tra scuola, amministrazioni e imprese. Non a caso si svolge a Busto il Salone delle Arti e dei mestieri che consente di mettere in rete le vocazioni delle scuole e le esigenze del mondo economico anticipando percorsi che, a livello nazionale, arrivano anni dopo rispetto al territorio della brughiera». Ma gli aspetti da sottolineare sono parecchi: «Il Candiani di Busto e il Falcone di Gallarate spiccano nell’ambito di due bouquet di offerta formativa che ha pochi eguali a livello nazionale. Definiamoli dei veri gioielli».

Non vede tanta concorrenza il provveditore, per lui gli istituti superiori viaggiano tutti a livello altissimo. «Prendiamo ad esempio l’alberghiero – dice – e vediamo che sia Falcone che Verri hanno da respingere, ogni anno, numerose iscrizioni per mancanza di posti. Tra gli Ite, il Gadda Rosselli vanta risultati simili a quelli del bustocco Tosi, basandosi sugli indicatori delle prove Invalsi o della Fondazione Agnelli. Ricordo anche i lusinghieri risultati del Facchinetti a Castellanza – conclude – che eccelle, a livelli nazionali, nella robotica. Inoltre brilliamo anche nello sport, con il Tosi ai vertici mondiali nell’atletica. Insomma, un quadro invidiabile».