Ranco Fondi regionali: il pontile si può allungare

La Prealpina - 24/07/2017

Il nuovo pontile turistico realizzato lo scorso anno dall’Amministrazione comunale al porto del lungolago verrà ampliato con l’aggiunta di un quinto modulo che consentirà di concludere definitivamente gli interventi di protezione del moto ondoso all’interno del porto. La Giunta comunale di Ranco guidata dal sindaco Monica Brovelli per finanziare il quinto modulo ha presentato all’Autorità di Bacino di Laveno dei laghi Maggiore, Comabbio, Monate e Varese una richiesta di contributo regionale per una spesa complessiva di 75.000 euro. La quota chiesta è il 50% del costo pari a 37.500 euro. Con la stessa delibera la Giunta ha approvato il progetto di fattibilità tecnica ed economica degli “Interventi di manutenzione straordinaria e messa in sicurezza e ampliamento Porto Comunale esistente, 5° modulo”. L’opera pubblica ha avuto un iter tecnico tormentato perché i precedenti moduli posati nel 2016 avevano sofferto problemi di stabilità. Il sindaco conferma che «dopo un lungo lavoro di mediazione, siamo riusciti ad ottenere gratuitamente dalla ditta incaricata dell’appalto un modulo aggiuntivo e tutte le opere di miglioramento apportate dall’impresa, a compensazione degli errori iniziali. Per concludere definitivamente l’opera e garantire una buona protezione dei venti da nord al porto, è necessario aggiungere un quinto modulo ai quattro esistenti. Abbiamo partecipato al bando regionale per il finanziamento sul bilancio 2017».

L’idea è quella di offrire un servizio ai possessori di barche da diporto che possono attraccare gratuitamente, scendere in paese per pranzi, cene, acquisti nei negozi, e riprendere poi il largo. Il pontile era costato 230.000 euro di cui opere per 150.000 euro e il resto spese accessorie. La Regione Lombardia ha concesso un contributo del 50% dell’opera, pari a 115.000 euro.