Quasi pronta la torre Eiffel di Luino

La Provincia Varese - 28/04/2017

Cominciano ad essere ben visibili gli effetti della riqualificazione in corso nello storico Palazzo Verbania di Luino, che si affaccia sul lago Maggiore. Da qualche giorno, cittadini e turisti, possono ammirare la facciata dell’edificio tornata al suo antico splendore; solo un antipasto rispetto a quello che sarà lo spettacolo una volta terminati i lavori, che il Comune auspica possano concludersi in autunno. «Per la riqualifica e il rilancio di Palazzo Verbania in questi anni, è stato fatto un lavoro importante che ha visto protagonisti il Comune, la Regione Lombardia e Fondazione Cariplo» afferma il vicesindaco Alessandro Casali. Palazzo Lombardia non un edificio come un altro per i luinesi. «Credo sia l’edificio storico culturale più conosciuto ed apprezzato dai luinesi e dai turisti – prosegue – Penso che Palazzo Verbania sia per la nostra città quello che Tour Eiffel rappresenta per Parigi». Una sorta di monumento simbolico che l’amministrazione intende restituire agli antichi splendori. Il lavoro di recupero non riguarda solo gli esterni ma anche gli ambienti interni, con il rifacimento degli intonaci delle varie stanze che andranno a ospitare gli archivi di Vittorio Sereni e Piero Chiara. Il progetto prevede anche la realizzazione di una sala conferenze e si sta ragionando anche sulla collocazione di un punto ristoro. Il progetto di Palazzo Verbania ammonta a circa 1 milione e 800 mila euro, di cui 500 mila provenienti dalla Regione, un milione da Fondazione Cariplo e il restante dal Comune. «Un autentico capolavoro di valorizzazione di una struttura che aspettava da decenni di tornare alle sue splendide origini; non smetterò di ringraziare il governatore Maroni per l’attenzione dimostrata» conclude il vicesindaco.