Qualità della vita nel Varesotto in calo Siamo 57esimi: perse sei posizioni

La Provincia Varese - 28/11/2017

Qualità della vita: Varese è 57esima o forse 31esima. Sono uscite a poche ore di stanza le indagini del Sole 24 Ore e di Italia Oggi per misurare il livello di benessere, non solo economico, delle 110 province italiane. Doppia “hit” e parametri diversi. Varese scende di 6 posizioni secondo il più autorevole strumento di informazione economica in Italia, mentre per il quotidiano giuridico, economico e politico “ItaliaOggi”, invece, sarebbe 31esima. Grazie all’indagine fatta per quest’ultima testata si scoprono dall’ottavo posto per importo medio della pensione al 37esimo per i prezzi al metroquadro degli appartamenti e del valore aggiunto procapite. Per il Sole ci sono 42 indicatori, 6 nuovi solo nel 2017: acquisti online, gap retributivo di genere, spesa in farmaci, consumo di suolo, anni di studio degli over 25 e indice di litigiosità nei tribunali. Andando a spulciare nelle macroaree scopriamo d’essere in “Ricchezza e Consumi” al posto numero 8 per la media mensile delle pensioni e per l’acquisto di beni durevoli in media per famiglia. Varesini e Varesotti hanno, per “Giustizia e Sicurezza”, un indice di litigiosità – ovvero nuove cause nel 2016 ogni 100.000 abitanti – che li porta al 13esimo posto nello Stivale. In “Ambiente e Servizi” raggiungiamo la quattordicesima posizione per Emigrazione ospedaliera e alla numero 15 per il Saldo migratorio interno ogni 1.000 abitanti in “Demografia e Società”. In “Cultura e Tempo Libero” l’indice di sportività è al 22esimo posto in Italia. Nel campo di “Lavoro e Innovazione”, il valore migliore, da 30esimo posto, è quello occupato dalla “Quota export su Pil”. Partendo da parametri diversi il risultato non poteva essere altrimenti, ma gli studi centrano, in ogni caso, lo scopo di stimolare il dibattito sulle linee guida da seguire per potenziare il benessere delle comunità locali e rendere pubbliche le azioni politiche in tal senso.