Provincia internazionale Sempre più stranieri innamorati del brand Varese

La Prealpina - 30/11/2016

Il turismo a Varese e provincia è sempre più internazionale. Lo dicono anche i numeri di un recente studio della Camera di Commercio varesina: nel secondo trimestre 2016 il trend di crescita che riguarda arrivi e presenze di turisti stranieri tocca quota +6% per gli arrivi dall’estero e +2,3% per quanto riguarda i soggiorni di stranieri. La performance, peraltro, è misurata rispetto allo stesso trimestre dell’anno precedente, quando Varese iniziava a beneficiare dell’effetto Expo (inaugurato a maggio 2015) ed assume, dunque, particolare rilevanza positiva: i flussi turistici crescono anche oltre Expo15 e il “Brand Varese” continua ad attirare turisti stranieri.

Le giornate di soggiorno di stranieri nel secondo trimestre 2016 hanno superato quota 342mila, a fronte di 221mila presenze italiane arrivando a rappresentare il 61% del totale. Una crescita elevata, se si considera che nel medesimo trimestre del 2009 i soggiorni di stranieri si fermavano al 52%. A comprimere il dato complessivo dei flussi turistici provinciali (+1% arrivi e -3,5% presenze), è̀ l’andamento in discesa del turismo nazionale: gli arrivi di connazionali nel territorio provinciale sono diminuiti del -5,8% su base trimestrale (da 142mila a 133mila), con un decremento ancora più̀ marcato in termini di giornate di soggiorno (-11,4%). La primavera vede un incremento dei flussi turistici, anche per merito degli eventi: il territorio insomma ben si presta a una forma di turismo sport & green. Da segnalare nel trimestre, il dato particolarmente positivo di aprile 2016 quando si sono concentrati diversi eventi sportivi (Coppa del Mondo di canottaggio e Italian Showdown) e nella vicina Milano (Salone del Mobile), facendo salire le presenze al record di 182mila, ovvero circa 3.500 soggiorni in più rispetto ad aprile 2015 e oltre 8.500 rispetto al 2014.

Per quanto riguarda i Paesi di provenienza dei turisti, il 55% delle presenze aggiuntive provengono dal Regno Unito.