Premio internazionale alla foto dal lungolago

 Piergiovanni Salimbeni ha ricevuto una menzione d’onore nel “Monochrome photography awards international black & white photography contest”, il prestigioso concorso internazionale di fotografia che premia gli appassionati e i professionisti del “bianco e nero”.

La giuria di quest’anno era composta da ventisei fotografi professionisti molto noti nei loro settori specifici e il concorso era suddiviso in varie sezioni: dal ritratto, al reportage, alla fotografia di paesaggio. Era, inoltre, suddiviso fra amatori e professionisti. Quest’anno hanno partecipato circa 9.000 fotografi provenienti da oltre 90 nazioni e Salimbeni ha ricevuto il riconoscimento nella categoria “paesaggio /professionisti” con una fotografia varesina, scattata dal lungolago di Maccagno.

Il 43enne di Cugliate ha iniziato a occuparsi di fotografia a causa di un incidente che lo costrinse al letto; in quel periodo si appassionò a libri e riviste con immagini di paesaggio.

«M’innamorai di quest’arte – racconta Piergiovanni Salimbeni – e iniziai a studiare i grandi maestri, anche perché non si finisce mai di imparare. La foto premiata, intitolata “L’inizio della fine”, ha immortalato dei binari che servono per far scendere le barche in acqua. La prospettiva è esagerata grazie all’uso del grandangolo».

«Ho deciso di intitolarla – spiega l’autore – così perché l’immergersi di quel ferro arrugginito nel nero del lago autunnale, mi ha provocato una particolare sensazione, quella di sapere dove siamo adesso, in questo particolare istante, senza poter percepire cosa accadrà domani e quando tutto finirà». E l’immagine gli è valsa il prestigioso riconoscimento.