Premio Chiara, oggi la proclamazione del vincitore

La Prealpina - 18/10/2020

Maria Attanasio, Ermanno Cavazzoni o Valerio Magrelli? Dopo le due presentazioni nel pomeriggio di ieri alla Biblioteca Cantonale di Lugano e di stamane al Maga di Gallarate, oggi pomeriggio scopriremo chi avrà vinto l’edizione numero 32 del Premio Chiara, dedicato a raccolte di racconti di recente pubblicazione. La giuria popolare di 150 lettori ha già il suo verdetto, ma le schede verranno aperte soltanto alla presenza del notaio.

L’appuntamento è alla Sala Napoleonica delle Ville Ponti con inizio alle 17, conduce Claudia Donadoni, interviste ai finalisti curate da Marta Morazzoni, che vinse il “Chiara” un anno fa. Sarà anche l’occasione per premiare i vincitori del Chiara Giovani e del Chiara Inediti, appanaggio quest’anno di Gianni Gandini con la raccolta “Preludi in fuga”.

L’Associazione Amici di Piero Chiara (presidente Romano Oldrini – nella foto – , direttrice Bambi Lazzati) non s’è fatta spaventare dalla pandemia dopo essere passata negli ultimi anni attraverso le forche caudine dei tagli ai finanziamenti da parte di enti pubblici e aziende private. Troppo forte la dedizione a un premio e a un festival che, pur fra mille difficoltà e qualche incomprensione, ha messo radici profonde nel mondo culturale varesino. Così come successo superiore alle ultime edizioni ha raccolto il Chiara Giovani, con 300 ragazzi da tutta Italia e dal Canton Ticino e 32 finalisti che hanno avuto la soddisfazione di veder pubblicati i loro lavori nel volume “Acqua” che riprende lo stesso titolo del concorso.

La prossima settimana si aprirà al Festival con la mostra fotografica “Finis Terrae” al Maga firmata da Maria Cristina De Paola, vincitrice del Premio Riccardo Prina per un “racconto fotografico” nel 2019, che includerà gli incontri con Maria Grazia Ferraris alla Biblioteca Frera di Tradate, ore 21, su “L’altro Rodari” e con la manifestazione finale a Villa Recalcati, ore 17, del concorso di videomaking dedicato a un racconto di Piero Chiara. In mezzo, mercoledì ore 18,30 Salone Estense, l’intervista che il regista Andrea Chiodi farà all’étoile per eccellenza della nostra danza classica, Carla Fracci (tutti gli appuntamenti dietro prenotazione).