Porto Ceresio Ultimi ritocchi alla stazione e i treni “provano” la linea

Si completa l’allestimento della stazione di Porto Ceresio, di fronte al lago di Lugano, dove per verificare il funzionamento della tratta ripristinata sono arrivati i primi treni.

Si tratta di convogli di Trenord, gli Etr chiamati “Coradia”, che effettueranno le corse da Milano-Porta Garibaldi a partire dal 7 gennaio, quando sulla Varese-Porto Ceresio, chiusa da dicembre 2009, partirà il servizio commerciale, in coincidenza con l’apertura dell’Arcisate-Stabio.

Per l’ammodernamento strutturale e tecnologico della tratta che raggiunge Porto Ceresio sono stati rinnovati i binari, il sistema di alimentazione elettrica dei treni e tutti gli impianti di sicurezza e segnalamento.

Marco Prestifilippo, assessore alle Opere pubbliche, che segue l’andamento dei lavori, dice: «Si sta completando l’allestimento della stazione, con la posa delle pensiline e la pavimentazione delle banchine. La stazione sarà dotata di dispositivi per ipovedenti. Per quanto riguarda l’edificio, che è stato ristrutturato, oltre alla sala d’aspetto ci sono tre locali in concessione al Comune. In uno dei essi è allestito un museo storico sulla ferrovia e la navigazione sul lago, mentre rigiardo all’utilizzo degli altri una decisione dev’essere ancora presa».

La vecchia ferrovia Varese-Porto Ceresio, realizzata nel 1894 quando portava in valle anche i villeggianti milanesi, era rimasta in esercizio per ben 115 anni.

«Lo stabile dell’ex deposito – aggiunge Prestifilippo – sarà utilizzato come magazzino dal locale Gruppo Alpini. Presto sarà completamente riaperto il grande parcheggio antistante la stazione, su via Mazzini. Intanto, i volontari che se ne sono occupati completeranno il restauro della fontana in stile Liberty, già ricollocata nel giardino della stazione».

Sarà una ditta incaricata dall’amministrazione comunale ad effettuare un intervento di sistemazione del verde in paese, che riguarderà anche aree all’esterno della stazione, finanziato al cinquanta per cento dalla Regione, tramite l’Autorità di Bacino dei laghi Ceresio, Piano e Ghirla.

«Sarà effettuata – dice Prestifilippo – la potatura di alberi in un filare che costeggia la ferrovia, di fronte al piazzale Pozzi, e di quelli del giardinetto davanti alla stazione, all’inizio del lungolago. Saranno potati anche gli ippocastani di piazza Bossi, nel centro storico, mentre sul lungolago collocheremo nuovi cestini per la raccolta differenziata dei rifiuti. Nell’ambito di questo intervento di manutenzione del verde, saranno tagliati alcuni alberi morti in località Casa Mora, sul confine con Brusimpiano, tra la strada provinciale e il lago».

Sulla parte terminale della Varese-Porto Ceresio è stata ristrutturata anche la stazione di Bisuschio, che si trova nella frazione Piamo e proseguono i lavori di sistemazione dell’area. Questa fermata intermedia sarà dotata di pensilina e biglietteria automatica ed avrà un parcheggio per le auto. La stazione di Bisuschio è vicina all’Istituto d’istruzione superiore “Valceresio” e gli studenti che frequentano i diversi indirizzi di studio nell’unica scuola superiore della valle potranno quindi servirsi del treno. L’appuntamento con la linea rimessa a nuovo è quindi per il 7 gennaio.