«Più eventi musicali a costi molto più ridotti»

Il rinnovo dell’accordo prevede innanzitutto un cambio per quanto riguarda la determinazione dei compensi del diritto d’autore
Importanti novità per gli associati Confesercenti in vista di un nuovo accordo con la Siae, entrato in vigore l’1 gennaio 2017. L’associazione di categoria, infatti, rende nota iniziativa concertata tra la Fiepet Confesercenti e la Siae finalizzata a promuovere eventi musicali dal vivo e patrocinata dal ministero per i Beni e le Attività Culturali e Turismo.Il rinnovo dell’accordo prevede innanzitutto un cambio per quanto riguarda la determinazione dei compensi del diritto d’autore per la diffusione della musica d’ambiente nei bar e nei ristoranti, ritenuto una novità in linea con il percorso di rinnovamento e di semplificazione delle tariffe e dei processi di collaborazione con la Società Italiana degli Autori ed Editori.Quindi un nuovo sistema tariffario semplificato per rispondere alle mutate esigenze del mercato, adeguando i parametri, per determinare la base di calcolo, agli standard delle altre società di collecting europee.

I nuovi accordi prevedono che le tariffe siano determinate sulla base di due soli parametri: la superficie del locale, articolata per fasce sul calcolo dei metri quadri dell’attività e la tipologia di apparecchio audio e video utilizzato. Quindi i punti principali del nuovo accordo sono il superamento del parametro di categoria del locale, la necessità di conteggio del numero di altoparlanti presenti e l’eliminazione della maggiorazione decompenso per i televisori con schermi superiori a 40 pollici. Altra opportunità prevista è quella di dell’utilizzo delle tariffe “FLAT”, cioè con abbonamenti ad importo fisso.

Altro punto da sottolineare è la possibilità «di attivare e rinnovare l’abbonamento online, attraverso il portale dedicato alla Musica d’Ambiente. Un servizio che costituisce uno dei risultati degli investimenti nell’Agenda Digitale, effettuati per migliorare l’offerta e semplificare il lavoro degli utilizzatori del repertorio tutelato da Siae». Per accedere alla convenzione è necessario richiedere all’associazione il certificato per Musica d’Ambiente ed il termine di pagamento è fissato per il 28 febbraio 2017, salvo i diversi termini posticipati da parte della Siae.

«Finalmente la federazione è riuscita a trovare un nuovo accordo con la Siae, che si sta aprendo alla nuova tecnologia e a nuove convenzioni semplificando la burocrazia», aveva sottolineato Rosita De Fino, direttrice di Confesercenti Varese spiegando che: «È stata una rivoluzione. Si è andati a rivedere il primo accordo tra la Siae e la Fiepet che è stato stipulato nel 1974». La De Fino ha inoltre sottolineato che: «Le parti hanno concordato di vedersi nei prossimi mesi per valutare la possibilità di introdurre, a partire dal primo gennaio 2020, una riduzione del cinque per cento in favore degli utilizzatori che effettuino il pagamento del compenso dovuto attraverso il portale online. Gr