Pedemontana, che sorpresa Il traffico è in aumento

La Provincia Varese - 04/08/2017

Sorpresa, il traffico in Pedemontana fa boom: più 27% nei primi sette mesi del 2017 rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. Per la società Apl è «merito dei sistemi di pagamento automatici e telematici». Ma la tangenziale di Varese è il “fanalino di coda”: cresce solo dell’8%. In attesa di conoscere, nell’udienza dell’11 settembre di fronte al Tribunale, il destino di Autostrada Pedemontana Lombarda, che è sotto la spada di Damocle della richiesta di fallimento avanzata dalla Procura di Milano, la società che gestisce le autostrade A36, A59, A60 può rivendicare un «traffico in costante aumento su tutte le tratte».

I numeri parlano chiaro: nel periodo gennaio-luglio 2017, il tronco principale di Pedemontana, la A36 da Cassano Magnago a Lentate sul Seveso (che genera l’85% degli incassi complessivi di Apl), ha fatto registrare «un incremento del 27% rispetto allo stesso periodo del 2016». Ancor più significativo il “segno più” per il traffico sulla tangenziali di Como (A59), con un più 31%, mentre invece la tangenziale di Varese (A60) arranca con un incremento di appena l’8% rispetto agli stessi mesi del 2016.

Dati positivi che vengono ricondotti al successo dei nuovi sistemi di pagamento, tra cui la App “Pedemontana Lombarda” già scaricata su 2500 dispositivi. «I clienti dimostrano di gradire e adattarsi sempre di più ai sistemi di pagamento automatici (come il Telepass) e a quelli telematici con carta di credito – spiega la nota di Apl -Rispetto al 2016 il fatturato derivante da clienti che usano il Telepass è aumentato del 3%, mentre si è registrato un aumento del fatturato derivante dai pagamenti occasionali dal sito web di circa il 4%». Fino al 31 dicembre resta attivo lo sconto del 5% per tutti gli utenti Telepass e Conto Targa. •  A. Ali.