Patto tra easyJet e Neos

La Prealpina - 29/09/2017

Da quasi sessanta aeroporti sparsi per l’Europa si raggiunge Malpensa con easyJet. Una volta atterrati a Malpensa si sale a bordo di Neos, per raggiungere i Caraibi, il Sudamerica, l’Africa, l’India, le Maldive, l’Oriente. Tutto con un unico biglietto. Galeotto è stato lo scalo varesino che ha fatto incontrare la low cost britannica, che detiene il monopolio del T2, con la compagnia charter di Somma Lombardo. I due vettori hanno comunicato ieri di aver concluso un accordo commerciale su cui lavoravano da mesi: Neos è la prima compagnia aerea italiana che entra a far parte di “Worldwide by easyJet”, la nuovissima piattaforma che consente ai passeggeri di connettere i voli easyJet ai servizi di lungo raggio di altri vettori.

Per creare questo network, gli inglesi hanno coinvolto nel progetto diversi vettori internazionali, scegliendo Neos come primo partner per l’Italia. La compagnia sommese vola anche da Fiumicino, Verona e Bologna, ma è soprattutto in brughiera – dove entrambi concentrano la maggior parte dei voli da e per l’Italia – che i rispettivi viaggiatori si incroceranno, trasformando Malpensa in una sorta di hub arancio-azzurro, quali sono i colori sociali delle due realtà. «Stiamo lavorando per offrire servizi di alto livello ai viaggiatori leisure» commenta il Cco di Neos Aldo Sarnataro.