Paola Della Chiesa si candida? Un sogno chiamato Paralimpiadi

La Provincia Varese - 18/04/2016

Ieri alla Schiranna gli occhi più attenti avranno notato la presenza di Paola Della Chiesa. L’ex direttrice della Agenzia del Turismo era presente all’ultima giornata della prova di Coppa del Mondo che si è disputata sul Lago di Varese: semplice spettatrice? Nì. La Della Chiesa in questi giorni si sta occupando – e con ottimi risultati – dell’organizzazione della tre giorni di pararowing che si terrà nel prossimo finesettimana a Gavirate e che questa mattina verrà presentata a Ville Ponti. Ma, sembra, c’è dell’altro. Perché da queste parti si guarda lontano e si pensa in grande. In cantiere ci sarebbero tre progetti, tutti importanti. Il primo: Paola Della Chiesa si candiderà alla prossime elezioni della Federazione Italiana Canottaggio, a sostegno di una presidenza in contrapposizione a quella attuale di Abbagnale. Il secondo (che si lega al primo): tra gli argomenti forti a sostegno della sua “campagna elettorale” ci sarebbe l’idea di candidare Varese per i Master del 2020 (lo stesso evento che si tenne nel 2013). Il terzo, che per il momento è solpo un sogno: si sta già strizzando l’occhio al 2024. Se le Olimpiadi venissero assegnate a Roma, Varese si candiderà per ospitare le gare di canottaggio delle Paralimpiadi.