Palazzo Lombardia rilancia il parcheggio alla Prima Cappella

La Prealpina - 10/05/2016

Più di 42 milioni di euro finanziati per gli accordi di programma tra Regione e singoli Comuni. Denaro che serve per realizzare una serie di importanti interventi sparsi per il territorio provinciale. Varese incamera la metà degli stanziamenti. In ballo ci sono i progetti per la caserma Garibaldi, la riqualificazione di piazza Repubblica e il nuovo teatro: 20 milioni sull’unghia.

Oltre 3 milioni sono destinati alla ristrutturazione di Villa Mylius e, attenzione, per l’accessibilità al Sacro Monte. Un milione e mezzo di euro da utilizzare per le aree di sosta, compreso il discusso parcheggio da costruire alla Prima Cappella. Progetto definitivo approvato, iter fermo.

Testuale dalla scheda tecnica diffusa ieri dalla Regione: «Il Comune di Varese ha disposto l’aggiudicazione dei lavori, ma sono in corso approfondimenti sulla ditta aggiudicataria» Per dirla in un altro modo, la realizzazione del posteggio può andare avanti. Roberto Maroni lo ribadisce con chiarezza: «Per noi il cantiere non si deve fermare. Vedremo che cosa deciderà la nuova giunta eletta a giugno».

Negli accordi di programma stipulati con Varese ci sono anche 111mila euro per le stazioni «connessa riqualificazione urbanistica, territoriale ed ambientale». Intervento che la Regione giudica determinante anche «in relazione all’entrata in esercizio del tunnel del Gottardo e dell’apertura dell’Arcisate-Stabio prevista per il prossimo anno».

Infine, sempre per quanto riguarda Varese, è in agenda più di un milione di euro per il restauro di villa Baragiola. In provincia sono stati conclusi i lavori alla diga del Panperduto di Somma Lombardo (4 milioni di euro) e a Volandia (altri 4 milioni).

Con l’Università Liuc è in fase di sottoscrizione un’intesa per la valorizzazione della residenza universitaria. Contributo previsto: 2,25 milioni di euro. In campo formativo è stato concluso il rapporto con l’Aslam, polo per la formazione e il lavoro dedicato ai settori aeronautico, della logistica e dei trasporti a cui sono stati destinati 3,8 milioni di euro.

Altri interventi interessano i Comuni di Sesto Calende e Luino con interventi pubblici nell’area del Circolo Sestese e per la valorizzazione del Fondo Sereni.