Pa digitale, a Varese il terzo caso in Italia di startup fondata in rete

Altra Testata - 27/09/2016

CITTADINIDITWITTER.IT

Facile, rapido ed economico. Da luglio 2016 con qualche click del mouse è possibile costituire online una startup innovativa in forma di società a responsabilità limitata. E’ ilnuovo servizio, realizzato da Unioncamere e InfoCamere, per compilare e firmare digitalmente gli atti costitutivi con modello standard in alternativa all’atto pubblico che richiede l’intervento del notaio. Il modello può essere redatto sia attraverso software disponibili sul mercato che con il servizio ‘Atti Startup’  realizzato da InfoCamere.

E’ recente la notizia, pubblicata sul sito della Camera di Commercio di Varese, del terzo caso in Italia di startup che ha utilizzato il servizio. Si tratta della Acs – Advanced Customized Solutions, una società nata per sviluppare una tecnologia elettronica innovativa per produrre beni adattabili dal consumatore alle proprie esigenze. «Non più di due ore, con spiegazioni tecnico giuridiche a costo zero. Una vera e propria opportunità che abbiamo colto al volo» spiegano Salvatore Cau e Carlo Maria Stoisser soci fondatori della startup.

All’Acs, supportata nella procedura dall’Ufficio assistenza qualificata alle imprese e dell’Ufficio registro imprese della Camera di Commercio, è bastato collegarsi alla piattaforma startup.registroimprese.it e nell’arco di poche ore ha completato il processo con il cosiddetto atto costitutivo standard.

Nello specifico, scegliendo la modalità online si possono seguire due percorsi alternativi:

–        la preparazione degli atti per la costituzione della società e la loro trasmissione telematica al Registro Imprese può avvenire da remoto, con firma digitale che i soci possono apporre anche in momenti diversi, senza essere fisicamente presenti nello stesso luogo;

–        si può scegliere di essere assistiti dalla Camera di Commercio nella fase di redazione dell’atto costitutivo, dello statuto e nella trasmissione della pratica telematica. In questo caso l’atto si perfeziona con l’apposizione contestuale della firma digitale da parte dei soci e con l’autenticazione delle sottoscrizioni da parte del Conservatore del Registro Imprese.