Otto nuove pedane per la scherma

La Prealpina - 09/03/2016

La Saronno Robur farà nascere un polo specialistico dedicato alla scherma: l’annuncio è giunto l’altra sera nel corso di un incontro all’auditorium “Moro” per presentare la nuova stagione agonistica. Presenti atleti, genitori e curiosi, il presidente Piero Bene ha riferito delle tante novità: ci sarà un servizio navetta dedicato ai tesserati sul percorso casa-palestra, che sarà usabile, oltre che per il calci,o anche per la scherma.

Inoltre la Robur, pur mantenendo anche gli attuali spazi, ha trovato per questo sport anche una nuova sede, un capannone di via San Carlo alla Cascina Colombara, che entro maggio sarà allestito ad hoc.

«Con la collaborazione di un nuovo sponsor si potrà realizzare una struttura specialistica per questa disciplina – ha spiegato Bene – la palestra sarà fornita di otto pedane di cui due elettriche, e di un banchetto fisso per la riparazione delle armi. Sono qui da pochi mesi ma anche se per lavoro mi occupo prevalentemente di calcio, appena sono arrivato ho preso a cuore il mondo della scherma, mi sono appassionato e intendo investire molto su questa realtà unica saronnese».

A presentare il progetto dell’aria tecnica è stato Marco Malvezzi, schermidore di livello internazionale, già maestro della Pro Patria Scherma Busto, e già collaboratore esterno della Robur ai tempi della nascita della scuola saronnese. La Pro Patria è una compagine con la quale la Robur ha iniziato da tempo a collaborare e presto questa amicizia sarà sancita anche da tornei ed eventi realizzati in simbiosi dalle due squadre.

Le novità del comparto tecnico sono molte: confermatissimo il coach Walter Albertarelli, artefice della nascita e crescita della scherma Robur oggi arrivata a contare più di 70 atleti. L’allenatore roburino avrà con sè due collaboratori di spessore: Elisabeta Tufan, in passato campionessa mondiale e olimpionica della nazionale della Romania con un argento e un bronzo olimpico ai quali si aggiungono tre argenti e un oro ai mondiali. Tufan oggi è insegnate di fioretto a “Il Giardino” di Milano (ha già lavorato con Albertarelli in passato) e seguirà i ragazzi alcuni giorni della settimana.