Oltre 250 campioni provenienti da tutto il mondo Così la Traversata dei Castelli ha fatto il botto

La Provincia Varese - 29/08/2017

Grande successo per la prima edizione della Traversata dei Castelli, seconda tappa di Italian Open Water Tour Challange 2017: 250 atleti al via nelle tre gare. «Il dato più significativo – fanno sapere dall’organizzazione – è la presenza d’iscritti provenienti da Firenze a Trento, da Ferrara ad Aosta, dalla Svizzera alla Polonia, dalla Germania ad Abu Dhabi e portacolori di società sportive prestigiose come il Circolo Canottieri Napoli». La mattinata è stata caratterizzata da una tramontana che ha tenuto sul filo del rasoio gli iscritti alla 6000 metri per due ore fino a quando le condizioni sono state considerate di sicurezza. La traversata è stata dura anche per i veterani, con correnti laterali lungo tutta la tratta del ritorno. Vincitore assoluto l’ex azzurro Andrea Bondanini col tempo di 1h22’, del Team Lombardia Nuoto che ha vinto in costume tradizionale sugli avversari con muta; secondo, Daniele Savia. Prima assoluta femminile Maria Lina Perolari con 1h38’, bergamasca, mentre prima Natural Lara Ciceri. Nella 2500 metri bellissimo testa a testa tra Marco Leone e il cremasco Manuel Muletti, che nell’ultima tratta è riuscito ad allungare passando la linea d’arrivo in solitaria con 31’27”. Bissa la vittoria ottenuta a Monate nella classifica Natural Davide Mandelli di Sport Management. Tra le donne prima assoluta la bergamasca Chiara Lorenzi con 37’16” di Polisportiva Sport e Cultura, mentre Lara Ciceri è riuscita nell’impresa di bissare la vittoria della 6000 mt. Spettacolo nello spettacolo la staffetta del pomeriggio, con 17 team in acqua: hanno vinto gli Swim Core con 35’15” davanti a Nuota.Tori e Varese Life Master. Grande festa per la consegna dei trofei, alla presenza del sindaco di Maccagno Fabio Passera. Il Maccagno’s best Team è andato ai Nuotatori del Carroccio legnanesi, anche il gruppo più numeroso. Tutti gli iscritti hanno contribuito alla causa di Debra Italia Onlus e Terre des Hommes.