Nuove imprese in Svizzera Oggi un incontro sulla Lia

La Provincia Varese - 02/10/2017

Per far sì che un’impresa lavori in Svizzera serve conoscere tutti gli aspetti tecnici e normativi indispensabili per operare in regola. E la Lia, Legge Imprese Artigiane istituita nel febbraio 2016 e obbligatoria per tutte le attività del settore casa che intendano operare oltrefrontiera, di grattacapi ne ha causati parecchi: cinquemila domande in tutto, almeno fino a oggi, perlopiù provenienti da imprese con sede legale in Svizzera (quattro su cinque). Una su cinque arriva invece dall’Italia e, in particolare, dalle aziende che operano sul confine, a cominciare da quelle attive in provincia di Varese. Sono i numeri riferiti da Confartigianato Imprese Varese che oggi (09.30 al Centro Congressi Ville Ponti) approfondirà il tema: «Conoscere le norme è la maggior garanzia che possiamo dare alle nostre imprese» spiega Matteo Campari del servizio Internazionalizzazione di Confartigianato Imprese Varese.