Nuova Confindustria c’è anche Brugnoli

La Prealpina - 29/04/2016

Quando Vincenzo Boccia è stato nominato nuovo Presidente di Confindustria, l’Unione Industriali della Provincia di Varese – che nei giorni delle votazioni aveva espresso la sua preferenza per l’avversarioAlberto Vacchi – aveva espresso la sua massima disponibilità per una collaborazione costruttiva, con l’obiettivo di mettere al centro le imprese e il loro sviluppo. Alle dichiarazioni, ora, seguono i fatti, dal momento che la collaborazione sarà un vero e proprio lavoro di squadra a fianco del presidente. Sì perché nel nuovo team alla guida dell’associazione di viale dell’Astronomia ci sarà anche Giovanni Brugnoli, nominato ieri vice presidente di Confindustria con delega al capitale umano.

«Giovanni Brugnoli, oggi componente del Consiglio Direttivo della nostra Unione Industriali, è l’uomo giusto al posto giusto – ha commentato il presidente di Univa, Riccardo Comerio – Lo è per le sue qualità personali, imprenditoriali e di esperienza associativa. E lo è anche per il ruolo che ricopre come Consigliere di Amministrazione della Liuc di Castellanza, unico ateneo in Italia nato per volontà di un’associazione territoriale del Sistema Confindustria: la nostra Unione Industriali.

Proprio questo forte legame tra l’Unione Industriali varesina e la Liuc dà alla nomina di Giovanni Brugnoli un significato particolare per tutto il nostro sistema imprenditoriale locale e per l’intero territorio. Si tratta di una scelta che premia un intero sistema economico che 25 anni fa ha investito forze e risorse su un progetto universitario oggi riconosciuto di valore dalle classifiche nazionali. Sono certo che Giovanni Brugnoli saprà portare sui giusti tavoli nazionali l’esperienza che, insieme a tutto il sistema manifatturiero locale, è stata coltivata in questi anni sui temi dell’education e della formazione dall’Unione Industriali in tutti gli ambiti».

Da sempre impegnato nell’associazionismo imprenditoriale dell’Unione degli Industriali della Provincia di Varese, Giovanni Brugnoli è stato alla guida degli industriali varesini dal 2011 al 2015, ma il suo percorso è lungo e articolato. E’ stato Vice Presidente del Gruppo Giovani Imprenditori dal 1999 al 2001 e Presidente dello stesso dal 2001 al 2004, componente della Giunta dell’Unione dal 1999, componente del Consiglio Direttivo dal 2001 e Vice Presidente da maggio 2007 a maggio 2011. Dal 2010 è anche componente del consiglio di amministrazione della Liuc e da aprile 2012 è anche membro del Cda di Banca Generali. Ora il nuovo incarico nazionale.

«E’ stata una nomina repentina che mi riempie di soddisfazione – ha commentato lo stesso Brugnoli – ma non soltanto per il mio percorso personale, ma anche e soprattutto per la nostra Unione che dimostra ancora una volta il suo notevole equilibrio istituzionale e la lealtà nei confronti del sistema Confindustria. Da subito abbiamo ribadito la nostra volontà di dialogo e collaborazione costruttiva . Ora potremo costruire con il nostro contributo diretto. Questo è un traguardo importante, raggiunto anche grazie al grande equilibrio del nostro presidente, che ora diventa punto di partenza per un percorso in cui cercheremo innanzi tutto di mettere al centro e a fattor comune le nostre eccellenze».