Nuova campagna acquisti di easyJet

La Prealpina - 28/07/2016

Milleduecento in tutta Europa, oltre cento soltanto in Italia, spalmati sulle basi di Malpensa (la seconda in assoluto per importanza e volumi di traffico), Napoli e Venezia. Sono i nuovi assistenti di volo che, una volta superate le fasi di selezione, potranno indossare la divisa orange e diventare uno steward o una hostess di easyJet.

La compagnia britannica è in perenne espansione e per questo motivo ha aperto una nuova fase di recruitment, la più grande di sempre dall’inizio delle operazioni di volo, ormai ventuno anni fa. EasyJet vanta infatti oggi in flotta oltre 250 aeromobili che operano su più di 820 collegamenti in 31 Paesi differenti. Un network che le consente di impiegare 5.500 assistenti di volo, figure in prima linea nelle attività della compagnia, fondamentali per garantire il rispetto degli standard di sicurezza e il servizio a bordo per gli oltre 70 milioni di passeggeri che ogni anno scelgono la low cost di Sua maestà. Di questi 15 milioni volano da e per l’Italia, quasi 7 soltanto dal Terminal 2. Partecipando a uno dei tanti career day, molto frequenti una decina di anni fa nelle sale convegni degli alberghi attorno a Malpensa, tantissimi ragazzi del territorio hanno colto l’occasione di lanciarsi in un’attività professionale ad alta quota. Così come altrettanti sono gli assistenti di volo provenienti da ogni parte d’Italia che si sono trasferiti nel Gallaratese dopo aver ottenuto un contratto a tempo indeterminato grazie a easyJet. L’annuncio di questi cento nuovi posti di lavoro segue di pochi giorni quello sull’assunzione di 350 nuovi piloti (in tutta Europa) e l’opportunità per oltre 150 primi ufficiali di essere promossi comandanti.

I neoassunti completeranno una serie di attività online propedeutiche al corso vero e proprio, il quale consisterà in tre settimane di dimostrazioni pratiche dettagliate sulle procedure di sicurezza, il primo soccorso e altre operazioni propedeutiche al volo.

«Queste cento posizioni aperte – commenta Frances Ouseley, direttore di easyJet per l’Italia – conferma la nostra volontà di proseguire con la strategia di espansione in Italia, continuando a generare valore per il territorio, anche in un momento sfidante per il mercato».