«Mv crescerà qui» Progetti in cantiere fino al 2030. Obiettivo: profittabilità

Dopo poco più di tre mesi di operatività e una serie di nuovi progetti in cantiere, l’amministratore delegato di MV Agusta, Luca Martin, sottolinea che il primo obiettivo è risanare l’azienda e farla crescere. Il punto di partenza è sempre lo stesso: la giusta combinazione di artigianalità, tecnologia, massima cura dei dettagli e qualità superiore. Martin continua spiegando che queste caratteristiche rendono le moto di MV Agusta uniche.

Martin annuncia che un nuovo progetto è già in fase di sviluppo e sarà il primo di una lunga serie, con un planning che arriva fino al 2030. Questo piano a lungo termine è un segnale concreto di una strategia aziendale che mette al primo posto gli investimenti. L’azienda ha il desiderio di investire sia nella propria crescita che nel territorio di Varese. Martin sottolinea l’importanza di cambiare mentalità e concentrarsi sulla profittabilità per garantire che l’azienda possa camminare sulle proprie gambe.

Il legame con il territorio varesino è fondamentale per MV Agusta. Martin sottolinea che l’azienda è nata e rimarrà a Varese, con piani di investimento per ampliare e migliorare il sito produttivo. Il progetto non riguarda solo le moto, ma mira a esaltare tutta l’esperienza di MV Agusta. Martin riconosce l’importanza di far performare l’azienda.

L’attenzione principale resta sul core business delle moto, con una particolare enfasi sull’export, che è una delle voci fondamentali del bilancio aziendale. In particolare, il mercato degli Stati Uniti è visto come una scommessa promettente e già rappresenta un mercato importante per MV Agusta. Il business plan rimane riservato, ma Martin assicura che l’importante è la profittabilità piuttosto che i volumi. È ragionevole pensare che il break-even sia previsto nell’arco di un biennio.