Mutui, stop alle rate

La Prealpina - 30/03/2020

Da oggi i lavoratori dipendenti, gli autonomi e i professionisti che stanno vivendo una significativa riduzione di giorni lavorativi ed entrate mensili, possono eliminare la preoccupazione della rata del mutuo per l’acquisto della prima casa. Da questa mattina, infatti, sul sito del ministero dell’Economia e Finanze, sarà disponibile la modulistica aggiornata, e semplificata rispetto alla precedente, per la richiesta di sospensione dei pagamenti delle rate in base alle misure del decreto Cura Italia. Il ministro Gualtieri ha firmato il decreto per l’estensione dell’operatività del Fondo Solidarietà (il cosiddetto Fondo Gasparrini) e ha spiegato a chiare lettere che le banche, una volta ricevuta la richiesta da parte dei propri clienti, non potranno rifiutare la sospensione. «Non è una opzione – ha detto il ministro – deve essere attuata». Una boccata di ossigeno, dunque, per le famiglie che nei prossimi mesi si troveranno ad affrontare non poche difficoltà, con stipendi ridotti e tagli alle entrate di casa. Potranno beneficiarne i lavoratori dipendenti in cassa integrazione per almeno 30 giorni consecutivi, ma anche autonomi e professionisti che autocertifichino di aver registrato, nel trimestre successivo al 21 febbraio, un calo del proprio fatturato superiore al 33% del fatturato dell’ultimo trimestre del 2019. Il tutto originato dalla chiusura o dalla restrizione della propria attività, secondo quanto previsto dai decreti del governo. Va anche sottolineato che la squadra di Conte ha introdotto un elemento di semplificazione fondamentale: per la sospensione delle rate non sarà necessario presentare l’Isee. Basterà allegare alla domanda – che va presentata alla banca – la dichiarazione del datore di lavoro che attesti la sospensione o la riduzione dell’orario di lavoro per cause non riconducibili alla responsabilità del dipendente, con l’i n d i c a z i one del periodo di sospensione e della percentuale di riduzione. Unico limite all’agevolazione è il tetto massimo del mutuo contratto, fissato in 250mila euro. Il periodo di sospensione delle rate potrà variare da un minimo di sei fino a un massimo di 18 mesi. Non solo. È stato previsto anche che il Fondo sopporti il 50 per cento degli interessi che maturano nel periodo della sospensione.