Migliaia di tifosi all’aeroportoSarà una sfida da Champions

La Prealpina - 25/05/2016

Nessun dorma per la lunga notte della finale più importante d’Europa. Sabato sera lo stadio Meazza di San Siro ospiterà l’ultimo atto della Champions League e Malpensa sarà chiamata agli straordinari per ospitare una buona parte dei 60mila tifosi spagnoli che raggiungeranno Milano con l’aereo. L’atto finale della competizione calcistica per club più importante al mondo, infatti, è un derby tutto madrileno tra il Real, a caccia della sua undicesima coppa con le orecchie, e i cugini meno blasonati dell’Atletico, i colchoneros.

Oltre ai voli di linea di Iberia e easyJet, in brughiera sono attesi 130 voli charter, aerei speciali che trasporteranno i sostenitori delle due tifoserie e che rimarranno parcheggiati sul piazzale per tutta la giornata in attesa che finisca la partita. Per questo motivo l’evento sta diventando un appuntamento imperdibile anche per gli spotter (i fotografi d’aviazione) pronti con i loro obiettivi ad aggrapparsi alle recinzioni dell’aeroporto per immortalare inedite livree che mai, o quasi mai, si sono viste da queste parti. Ci sono infatti compagnie semisconosciute, come Sata, Wamos air, Privilege, Horizont, Evelop, Orbest, Smartwings, Maleth aero, oltre naturalmente alle più note, come Air Europa e Alitalia.

Gli arrivi sono più scaglionati, con il picco di traffico atteso tra le 9 e mezzogiorno. Questo il programma: i passeggeri vengono scaricati e fatti salire sui pullman che li attenderanno in un’area adiacente alla Cargo city per agevolare la loro uscita dal sedime senza intralciare la normale attività dell’aeroporto. Più complicata è invece la ripartenza, perché dopo il triplice fischio dell’arbitro e le premiazioni, i supporter delle squadre saliranno sui bus tutti insieme e alla stessa ora. Le forze dell’ordine, Sea e gli organizzatori da settimane sono impegnati in frequenti vertici in prefettura per preparare tutto in ogni dettaglio, creando dei “polmoni” – così vengono chiamati – in cui sosteranno i bus in modo tale che il loro arrivo in aeroporto sia scaglionato.

Il primo decollo è atteso per mezzanotte e mezza, l’ultimo alle 5.30, giusto in tempo prima che ai check-in di Malpensa comincino ad arrivare i primissimi passeggeri del mattino. Chi risiede sotto le rotte di decollo, dunque, o fugge o per una notte dovrà armarsi di una buona dose di pazienza, perché fino all’alba ci sarà un decollo ogni due minuti. Dal Terminal 1 ripartiranno i madrileni del Real, i blancos, mentre il T2 è riservato ai sostenitori dell’Atletico. Una suddivisione obbligatoria, nonostante tra le due curve sia in vigore da anni un patto di non belligeranza che nella prassi trasforma il derby di Madrid in una festa senza scontri. Anche il territorio è mobilitato, con gli agenti della polizia locale di Somma e di Ferno-Lonate pronti agli straordinari e oltre cento volontari della protezione civile già arruolati. La finale di Champions sarà dunque una sfida anche per Malpensa.