Mettiamo MalpensaFiere a disposizione della sanità

Il Giorno - 19/11/2020
Malpensafiere potrebbe diventare un hub logistico sanitario a disposizione delle esigenze del territorio. Per ora si tratta solo di un’ipotesi, ma la Camera di Commercio di Varese, proprietaria del centro fieristico, si dice pronta a intavolare un discorso con la Regione Lombardia. «Già nella prima fase della pandemia a marzo e aprile avevamo dato la nostra disponibilità ma per fortuna non c’era stata la necessità di utilizzare la struttura – spiega il presidente dell’ente camerale Fabio Lunghi – in questa seconda fase ci piacerebbe essere utili al nostro sistema sanitario che in questo momento è in grave affanno». Malpensafiere si presterebbe senz’altro in modo ideale ad un utilizzo di questo tipo vista la sua posizione strategica a pochi passi dall’uscita dell’autostrada A8. Anche gli spazi interni non mancano, con tre grandi capannoni, uffici e parcheggi. Ampie metrature rimaste vuote a causa del blocco agli eventi fieristici, la cui ripresa è ancora ben lontana. «Per i prossimi 9-10 mesi – aggiunge Lunghi – potrebbe diventare un supporto a tutto tondo al sistema sanitario della nostra provincia». Il presidente della Camera di Commercio fa poi un esempio di quello che potrebbe essere un utilizzo del centro fieristico. «Potrà essere utile per vari aspetti – sottolinea – tecnicamente non sta a me decidere come. Si parla adesso dei nuovi vaccini che devono essere conservati a meno 80 gradi per essere utilizzabili: mettiamo a disposizione un capannone di Malpensafiere con delle celle frigorifere temporanee». In questa fase di emergenza sanitaria l’area di Malpensafiere è utilizzata dall’Asst Valle Olona come punto per l’esecuzione dei tamponi in modalità drive-through per gli studenti e gli operatori scolastici.