Mettersi in proprio scommettendo sui robot

La Prealpina - 25/10/2016

Pensare di mettersi in proprio non è da tutti: e non è facile in un mondo in crisi che cambia rapidamente e senza preavviso. Per dare un sostegno ai futuri “capitani d’azienda” Confartigianato propone due appuntamenti gratuiti con un duplice obiettivo: sostenere la voglia di autoimprenditorialità dei giovani e meno giovani e far conoscere alle imprese, anche quelle di piccole dimensioni, le opportunità di crescita offerte dalla tecnologia più avanzata. Si tratta degli incontri “Mettersi in proprio” (oggi dalle 18 nella sede di Confartigianato Imprese Varese, via del Carso 35 Tradate) e “La robotica e le sue applicazioni nelle aziende del settore manifatturiero” (in programma sempre oggi dalle 18.30 al Faberlab di Tradate in viale Europa 4/A). Un’opportunità formativa e informativa in un solo giorno, nell’ambito del più ampio progetto “Giovani di Valore” sostenuto da Fondazione Cariplo nel programma “Welfare in azione”. Verranno forniti consigli utili per avviare un’impresa e accedere a due finanziamenti ad hoc con i bandi Sto@2020 e Intraprendo.

Robot a portata di Pmi, invece, sarà il filo conduttore del workshop promosso da Faberlab e Abb, azienda leader nei sistemi di fabbricazioni modulari. Michele Pedretti (Business Development Manager) e Giulia Vismara (Marketing and Sales Support) di Abb presenteranno alle aziende manifatturiere le potenzialità della robotica e i mercati principali nei quali l’utilizzo di queste macchine sta spostando gli equilibri della manifattura. Soprattutto oggi con il Piano Nazionale Industria 4.0 del governo con il quale gli investimenti in tecnologie sono incoraggiati e sostenuti. La riprova che la robotica può essere per “tutti” arriva da Angelo Guarino della “Luigi Carrara” di Binago.

L’impresa, una carpenteria metallica che dà lavoro a circa 15 dipendenti, nel 2000 ha acquistato il primo robot antropomorfo di piegatura Abb e, pochi anni dopo, il secondo.