Meridiana, 900 esuberi al decollo

La Prealpina - 19/02/2016

Un nuovo contratto di lavoro, meno oneroso rispetto all’attuale ormai fuori mercato, ma soprattutto 900 esuberi. Sono queste le due condizioni principe poste ieri sul tavolo del Ministero per lo sviluppo economico da Qatar Airways per rilevare il 49 per cento di Meridiana, la seconda compagnia aerea italiana oggi di proprietà dell’Aga Khan al 100 per cento.

La base dell’accordo – siglato la scorsa settimana in un Memorandum of Understanding e presentato ieri ufficialmente in sede governativa ai sindacati – prevedrebbe entro la fine di marzo la nascita di una newco, partecipata dal principe ismaelita e dalla famiglia reale qatariota, che punta al rilancio del vettore, oggi gravato da oltre 1300 esuberi (di cui 400 circa basati a Malpensa) con il quinto e ultimo anno di cassa integrazione in scadenza tra quattro mesi. Il fondo sovrano dell’emiro del Qatar potrà detenere fino al 49% della holding, mentre il controllo resterà in mano al fondatore di Meridiana. I nuovi arrivati sosterrebbero un investimento compreso tra i 50 e i 100 milioni di euro, evitando così l’aumento di capitale. Il prezzo da pagare per la scialuppa di salvataggio firmata Qatar Airways è un notevole taglio del personale, fino a 900 unità.