Meno votanti, nessuna sorpresa

La Prealpina - 12/06/2017

Affluenza in flessione, come da previsioni, nei 1.004 comuni italiani in cui ieri si è votato per eleggere sindaci e rinnovare i Consigli comunali: un dato evidente fin dalla prima rilevazione diffusa alle 11 e che è stato riscontrato anche nel Varesotto, nel Legnanese e nel Vco. Il basso numero di votanti ha inciso anche nei risultati usciti dalle urne, tradendo le aspettative dei sindaci uscenti di essere riconfermati al primo turno. A Legnano quindi il candidato del centrosinistra Alberto Centinaio dovrà sfidare al ballottaggio il 25 giugno quello del centrodestra Giambattista Fratus, che ieri notte a spoglio ancora aperto aveva un ampio vantaggio. Stesso copione a Tradate, dove la sindaca uscente del centrosinistra Laura Cavalotti non ha sfondato e dovrà vederserla con Dario Galli, già sindaco e parlamentare e ora sostenuto da una coalizione di centrodestra. Fra i grandi centri la spunta solo Nicola Poliseno del centrodestra, riconfermato a Cassano Magnago con una vittoria intorno al 60 %. A Besozzo riconferma per Riccardo Del Torchio, idem per Ivano Campi a Gerenzano.