Matrimoni civili, location più belle sold out

La Prealpina - 26/06/2020

Saltano i matrimoni con rito civile per cinquanta coppie varesine e ci si litiga le location da sogno per chi ha rimandato l’evento di qualche mese o al prossimo anno. Il Coronavirus ha costretto una cinquantina di innamorati a rinunciare al matrimonio civile. Tante erano le cerimonie in programma per l’ufficio Anagrafe del comune di Varese nei primi sei mesi del 2020. Trentotto sono i matrimoni civili che sono stati posticipati di qualche settimana o al prossimo anno, tre le unioni civili, mentre otto le coppie che hanno deciso di annullare definitivamente le proprie nozze. Scelta saggia probabilmente, visto che adesso riuscire a trovare una data o una location disponibile sembra quasi impossibile. Da quando il comune ha messoa disposizione dei promessi sposi le sue dimore più prestigiose e concesso ad alcune location da sogno della città di poter ospitare le celebrazioni delle cerimonie civili, tutte le date della bella stagione sono sold out. Oltre che a Palazzo Estense, le celebrazioni ora sono consentite anche in altri luoghi e possono essere officiate da chiunque, previa autorizzazione. Ci si possono quindi scambiare promesse di amore eterno nelle sedi comunali del Castello di Masnago e alle Ville Ponti, gestita dalla Camera di Commercio. Proprio quest’ultima è una delle location più richieste, dopo che le nozze vip di Daniele Bossari e Filippa Lagerback (foto) hanno fatto sognare non solo i varesini, ma i promessi sposi di tutta Italia che adesso voglio coronare il loro sogno d’amore nel Parco e banchettare all’intero dei saloni di Villa Andrea. Chi, net’incertezza dell’andamento dell’emergenza sanitaria, ha preferito disdire la prenotazione del la Villa, oraforse dovrà rinunciare a questa location, perché trovare una data libera sembra essere un’impresa. Toccherà optare per una delle altre location private convenzionate con il comune come il Camponovo, Villa Paradeisos, il Borgo di Mustonate e il Palace Hotel.